Istanza respinta: la Casertana resta fuori dalla Lega Pro

Il giudice monocratico ha rimandato la società rossoblù alla Camera di Consiglio del 6 settembre: ma a quella data i campionati saranno già partiti

Niente da fare: come per Chievo (respinto in giornata anche il ricorso al Consiglio di Stato),  Sambenedettese e pure Carpi anche la Casertana si è  vista respingere dal Tar del Lazio l’istanza di sospensione del provvedimento di esclusione dal prossimo campionato di Lega Pro sancita dal Collegio di Garanzia del Coni.

Il giudice monocratico del Tribunale Amministrativo ha deciso di… non decidere, limitandosi a passare il procedimento alla camera di consiglio fissata per il prossimo 6 settembre. Data in cui, con ogni probabilità, tutti i campionati professionistici saranno già ampiamente partiti e dove difficilmente, sia sulle scrivanie giudiziarie che in quelle della Federcalcio, si potrà modificare lo stato dei fatti. C’è chi aveva già preannunciato ulteriore ricorso al Consiglio di Stato (Chievo) e chi, invece, ha già intuito che la strada della giustizia ordinaria è già segnata (Novara).

Impossibile ipotizzare, al momento, quello che sarà il futuro del calcio nel capoluogo di Terra di Lavoro: la Casertana Fc, di fatto, esiste ancora ma le è preclusa la partecipazione non solo al campionato di Lega Pro, ma pure a quello di serie D. Nella migliore (…) delle ipotesi può ripartire da un campionato regionale: quasi impossibile l’Eccellenza considerato che il Comitato Regionale Campano ha già club in sovrannumero rispetto a quello che dovrebbe essere l’organico dei due gironi. Sarebbe più semplice la Promozione, anche se la proprietà del club nella conferenza-stampa di qualche settimana fa ha escluso tale possibilità.

Dalla stanza di bottoni di Palazzo Castropignano trapela, poi, la notizia di una richiesta al presidente federale Gabriele Gravina dell’iscrizione di una società nuova di zecca al prossimo campionato di serie D. Rispetto alla Lega Pro sarebbe come perdere una sola categoria, ma nella realtà non è cosi: già dalla prossima stagione 2022/2023 in programma la rimodulazione dei campionati. Caserta calcistica riparte, quindi, da zero.

Redazione