Tar: Samb respinta, Carpi improcedibile

Per i marchigiani stessa sorte del Chievo, mentre gli emiliani cambiano strategia

Pubblicate nella mattinata di oggi le motivazioni del giudice monocratico del Tar relativamente ai ricorsi presentati da due società per il momento escluse dal campionato di Lega Pro.

Per quanto riguarda la Sambenedettese respinta l’istanza che chiedeva la sospensione del provvedimento di esclusione dalla serie C emesso dal Collegio di Garanzia del Coni. Come per il Chievo, quindi, fissazione dell’udienza in Camera di Consiglio al prossimo 6 settembre.

Confermate, poi, le indiscrezioni che riguardavano la procedura del Carpi: la società emiliana ha rinunciato alla prima domanda cautelare “in vista della successiva proposizione di motivi aggiunti di ricorso avverso le motivazioni del Collegio di Garanzia“. Cambio di strategia, quindi, per la società biancorossa: obiettivo di fondo sembra quello di guadagnare tempo e bloccare ogni decisione della Figc in merito ai ripescaggi e riammissioni.

Redazione