Storia&Storie: il 5 agosto della Casertana

Otto anni fa il ritorno tra i professionisti della società rossoblù che rischia di perdere la Lega Pro lo stesso giorno

E’ stata fissata per domani, giovedì 5 agosto, l’udienza della Casertana Fc davanti al giudice monocratico del Tar del Lazio: udienza dove sarà discusso il ricorso della società rossoblù contro la decisione del Collegio di Garanzia del Coni che ha estromesso i falchetti dall’edizione 2021/2022 del campionato di Lega Pro. Risicate le speranze di riammissione, eppure non sono in pochi quelli che sperano nel miracolo. Non è da escludere che la sentenza da parte del Tribunale Amministrativo possa arrivare già nella giornata di domani.

A dispetto del periodo tipicamente estivo e tutt’altro che dedicato al calcio giocato, quello del 5 agosto non è un giorno inedito nella storia della Casertana. Nell’estate 2013 proprio in  quella data la società rossoblù ottenne il ripescaggio tra i professionisti sia pure in Seconda divisione.

Fuori per motivi economici Andria (che potrebbe ottenere, stavolta, il ritorno in Lega Pro), Borgo a Buggiano, Campobasso, Portogruaro e Treviso. Insieme a loro anche la Sambenedettese anche oggi coinvolta tra le società che potrebbero perdere il professionismo: i marchigiani avevano vinto il loro raggruppamento di serie D, ma non riusciranno a perfezionare l’iscrizione.

A beneficiare delle mancate iscrizioni furono ben otto società: la Carrarese in Prima divisione dopo la retrocessione maturata sul campo. In Seconda divisione (soppressa già dalla stagione successiva per fare spazio alla Lega Pro Unica), invece, promozione a tavolino per Virtus Vecomp (uscita vincente dai play-off di serie D), Casertana (l’altra finalista), Gavorrano, Cosenza, Aversa Normanna, Real Vicenza e Foggia.

Per i sostenitori rossoblù il ritorno tra i professionisti dopo trent’anni di oblìo dilettantistico (fatta eccezione per la stagione di C2 1996/1997) quella del 5 agosto 2013 fu una sorta di liberazione. Domani, 5 agosto 2021, a distanza di otto anni il destino potrebbe prendersi una amara rivincita.

Nella foto i festeggiamenti del 5 agosto 2013 al Monumento ai Caduti dopo il ripescaggio tra i professionisti

Iannitti&Fiorentino