Rega: “Fc Matese a Caserta? Oggi è impossibile”

Il presidente della società verdeoro esclude il trasferimento del titolo di serie D nel capoluogo di provincia

Oggi non c’è alcuna possibilità che l’Fc Matese possa continuare la sua esperienza calcistica a Caserta“. Le parole sono quelle di Luigi Rega, massimo dirigente della società verdeoro che nella stagione 2021-2022 sarà ai nastri di partenza del campionato di serie D per il secondo anno consecutivo.

Impossibilità comunque dettata dalla scadenza dei termini previsti per qualsiasi tipo di trasferimento. “Al momento dell’iscrizione al campionato di serie D abbiamo indicato sede, denominazione, colori sociali e stadio – continua Rega – Anche nella remota possibilità, considerando che i problemi del nostro impianto di Piedimonte sono in via di risoluzione, di voler giocare in deroga a Caserta, resteremmo comunque Fc Matese“.

Eppure Rega non avrebbe a priori escluso l’idea di iniziare un nuovo progetto calcistico nel capoluogo di Terra di Lavoro. “Nella mia follia l’avrei anche presa in considerazione – specifica il presidente del Matese – Ma mi sarei atteso una chiamata qualche tempo fa. Onestamente era un discorso da fare prima. Adesso non è più possibile fare niente del genere“.

Discorso che, probabilmente, avrebbe coinvolto anche Flaviano Montaquila, massimo dirigente dell’Aurora Alto Casertano neopromosso in serie D dall’Eccellenza molisana. “Sono convinto che, se ci avessero interpellato, una soluzione l’avremmo anche trovata in quanto ci sarebbe potuto essere un margine di trattativa. Magari uno dei due titoli di D si sarebbe potuto realmente spostare a Caserta – le parole di Rega – Ci riteniamo ottimi programmatori ed in questo senso siamo sprecati in serie D, anche se la Lega Pro sta diventando qualcosa di impossibile da sostenere dal punto di vista economico. Ma con la programmazione è possibile ottenere, magari non nell’immediato, anche questa“.

Sull’attuale situazione della Casertana Fc e sulla sua esclusione, al momento, dalla Lega Pro Rega ha questa opinione. “Fidejussione non presentata nei termini? Nel momento in cui c’è una istanza di fallimento tutto viene bloccato, anche un prestito di poche migliaia di euro. Le banche, in questo senso, si chiudono a riccio. Secondo me D’Agostino non ha nessuna colpa. Piuttosto sarebbe preferibile rivedere le Norme Organizzative Interne Federali relativamente alle garanzie fidejussorie. E’ impossibile che la Lega non tenga presente delle problematiche particolari che si possono presentare” le parole conclusive del presidente Rega.

Nella foto @GiuseppeScialla una fase dell’amichevole Tre Pini Matese-Casertana del 2018 disputata al “Ferrante” di Piedimonte Matese

Massimo Iannitti