Casertana: ricorso al Collegio di Garanzia del Coni

Nelle prossime ore ulteriore tentativo della società rossoblù per ottenere l’iscrizione al campionato di Lega Pro

Sarà il Collegio di Garanzia dello Sport del Coni ad emettere, almeno a livello sportivo, l’ultimo verdetto in merito alla bocciatura ottenuta dalla Casertana Fc alla Covisoc che ha negato alla società rossoblù l’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro. I termini per la presentazione scadono nella giornata di oggi, e a quanto si apprende il club ha scelto la strada di giocarsi tutte le carte a sua disposizione.

Toccherà dunque alla Sezione per le controversie in tema di ammissione/iscrizione ai campionati professionistici, presieduta da Raffaele Squitieri e che ha tra i suoi componenti Giacomo Aiello, Franco Anelli, Ferruccio Auletta, Barbara Marchetti, Franco Massi, Giancarlo Carmelo Pezzuto, Margherita Maria Ramajoli, Stefano Varone, pronunciarsi in merito.

La difesa della società rossoblù, che potrebbe prevedere anche un cambio di difensore, poggerà le sue basi proprio sull’impossibilità, dipendente da causa di forza maggiore, della società rossoblù di presentare, nei termini previsti, la fidejussione da 350mila euro da allegare la domanda di iscrizione al campionato, entro il termine perentorio del 28 giugno.

Una linea difensiva questa, che potrebbe non trovare terreno fertile nell’organo giudicante, in quanto le motivazioni che saranno presentate, esulano con quelli che sono i compiti della sezione stessa. Nonostante tutto in casa rossoblù, delusione a parte, si registra un cauto ottimismo dettato con molta probabilità anche dalla stessa posta in gioco. 

L’ultimo appiglio dunque per la società rossoblù resta il ricorso al Collegio di Garanzia fissato per il 27 luglio, ma che potrebbe essere anticipato al 23 luglio, per cercare di ribaltare la decisione della Covisoc e ottenere l’iscrizione al prossimo campionato.

Giovanni Fiorentino