Covisoc: la replica delle escluse. Nessun commento da Casertana e Paganese

Prosegue il silenzio-stampa indetto dalla società rossoblù lo scorso 30 giugno

All’indomani delle comunicazioni pervenute dalla Covisoc molte società sono già all’opera per la predisposizione dei ricorsi da inoltrare entro martedì prossimo 13 luglio. Comunicati ufficiali da parte di Chievo (per il momento escluso dal campionato di serie B), Carpi, Novara e Sambenedettese (in Lega Pro).

Nessuna comunicazione fino alle 14, invece, sia da parte della Casertana che dalla Paganese. La società rossoblù continua a trincerarsi dietro il silenzio-stampa indetto lo scorso 30 giugno “fino a nuove disposizioni“. Questi i testi dei comunicati pubblicati nella mattinata di oggi dalle società interessate.

Carpi –In merito alla comunicazione emanata in data Giovedì 8 Luglio alle ore 23.05 dalla Co.Vi.So.C, il Carpi Fc 1909 annuncia di aver dato mandato al Legale Avv. Mattia Grassani di procedere con l’avvio delle pratiche per il ricorso, ritenendo di aver operato in linea con le normative vigenti e federali, al fine di completare la domanda di iscrizione al campionato di Serie C 2021/22“.

Chievo –In merito alla comunicazione pervenuta in data odierna alle ore 23.05 dalla Co.Vi.So.C, il ChievoVerona annuncia il ricorso ritenendo di aver operato in linea con le normative vigenti e federali, per l’iscrizione al campionato di Serie B 2021/22“.

Novara –A seguito della comunicazione ricevuta dalla FIGC, nella quale si rifiuta l’iscrizione al Campionato di Serie C 2021/22 della Società Novara Calcio S.p.A., la stessa, nella figura della Proprietà e di tutti gli appartenenti, comunica che procederà immediatamente al ricorso nelle modalità e nelle sedi opportune. La Proprietà intende inoltre manifestare il proprio profondo dissenso e rammarico per quanto operato da FIGC, dato che le obiezioni sollevate dalla stessa, verso l’operato del Novara Calcio, sono ritenute a parere della Scrivente inesatte. Se necessario, inoltre, la Proprietà non esiterà a mettere online, e quindi a disposizione di chiunque, tutto quanto pagato e assolto, che è di gran lunga superiore a quanto era necessario per l’iscrizione stessa. Ovvero tutti i pagamenti operati per bonifico bancario verso tutti gli stipendi arretrati e le figure obbligatorie, gli adempimenti formali, avere in essere tre fideiussioni a garanzia verso LEGA Calcio ed avere ottemperato a tutti gli oneri fiscali, superando questi ultimi di oltre il 30% di quanto in realtà dovuto. Il Presidente intende inoltre comunicare l’enorme dispiacere personale verso la Città, i tifosi e le istituzioni tutte, che certamente non meritano di soffrire per questo ulteriore momento dì incertezza“.

Sambenedettese –La A.S. Sambenedettese, preso atto dell’obiezione posta in essere dalla Covisoc in merito a un presunto mancato rispetto di alcuni criteri economico-finanziari, inerenti alla domanda di iscrizione al prossimo campionato di serie C, comunica di essersi già attivata per adempiere a quanto richiesto dalla Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche nelle modalità previste e che presenterà comunque ricorso nei prossimi giorni. Si comunica, inoltre, che l’A.S. Sambenedettese ha incassato anche l’ok da parte della commissione criteri infrastrutturali“.

Redazione