Play-off: ventotto squadre per un posto in serie B

La Juve Stabia vuole ripetere il percorso verso la categoria cadetta della stagione 2010-2011. La Casertana per la quinta volta all’extra-season nei campionati professionistici

Al via questo fine settimana i play-off di Lega Pro. Ventotto le squadre che prenderanno parte all’extra-season ed appena un posto disponibile per l’edizione 2021-2022 del prossimo campionato di serie B.

C’è chi si mangia le mani dopo aver perso la promozione solo negli ultimi 90′ di gioco (vedi Padova), chi ha il compito di riscattare una stagione a dir poco deludente dopo i roboanti proclami di inizio campionato (il caso più evidente è quello del Bari) e chi ancora ha tutta l’intenzione di essere la mina vagante nel supplemento di stagione che porta al campionato cadetto (l’elenco, in questo caso, è lungo).

I patavini, stando alle quote diramate dai principali bookmakers, sembrano i favoriti (quota 4,00), ma subito dopo si piazzano l’Alessandria (6,00), il Catanzaro (7,50) e la coppia composta da Avellino e Sudtirol (9,00). Più staccate tutte le altre. Possibilità ridotte per la Juve Stabia (25,00), ma ancora minori per Casertana (100,00) che è accreditata da una quota uguale a quella di Matelica e Sambenedettese.

Stabiesi che, da parte loro partendo dall’identico quinto posto, proveranno ad emulare la stagione di Prima divisione 2010-2011 conclusa col passaggio nella categoria cadetta dopo il successo nel doppio turno play-off contro Benevento ed Atletico Roma. Giusto anche ricordare che in quel campionato il cammino verso la serie B era sicuramente più agevole (extra-season con una formula riservata solo alle formazioni che avevano chiuso dalla seconda alla quinta piazza della classifica, ed una ulteriore promozione per ogni girone) e non certamente lungo e tortuoso come quello relativo all’edizione 2020-2021 di Lega Pro.

La Casertana, invece, nella sua storia si affaccia tra i professionisti per la quinta volta ai play-off. La prima volta nel 2015-2016 con eliminazione al turno d’esordio da parte del Pordenone (1-0 il finale con rigore decisivo di Pederzoli all’85’). Nelle due successive stagioni 2016-2017 e 2017-2018 qualificazione ottenuta al primo turno contro Siracusa (2-0 al De Simone) e Rende (2-1 in rimonta al Pinto) e successiva estromissione nella giornata successiva nel doppio confronto con l’Alessandria e nella gara singola al San Vito-Marulla di Cosenza. Infine nella stagione di Prima divisione 2018-2019 la Casertana venne nuovamente eliminata al primo tunro dalla Virtus Francavilla: 1-0 il finale con una realizzazione di Partipilo.

Nella foto @GiuseppeScialla l’esultanza dei calciatori rossoblù dopo la rete di Corado in Siracusa-Casertana, primo turno “play-off” della stagione 2016-2017

Redazione