Lucca travolge la Casertana e regala al Palermo la sfida “play-off”

Tripletta dell’incontenibile attaccante rosanero. Non basta ai falchetti la dodicesima rete stagionale di Cuppone ed il gol allo scadere di Buschiazzo

CASERTANA – PALERMO 2-3

Casertana (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic (Buschiazzo 83′), Ciriello, Carillo, Del Grosso (Rillo 83′); Matese, Varesanovic, Rosso; Pacilli, Rosso, Longo (Matos 57′); Cuppone. A disp. Dekic, Zivkovic, Izzillo, De Vivo, De Lucia, Polito. All. Guidi

Palermo (3-4-2-1): Pelagotti; Accardi, Palazzi (Martin 75′), Somma; Almici, Luperini (Broh 48′), Odjer (Marconi 46′), Valente; Santana (Kanoute 66′), Floriano (Rauti 66′); Lucca. A disp. Fallani, Crivello, Saraniti, Silipo, Lancini, Peretti, Marong. All. Filippi

Arbitro: Maranesi di Ciampino

Reti: Lucca (P) 2′, Lucca (P) 13′, Cuppone (C) 44′, Lucca (P) 46′ pt, Buschiazzo (C) 90′

Ammoniti: Cuppone (C, 26′), Varesanovic (C, 53′), Avella (C, 86′); Luperini (P, 32′), Odjer (P, 36′), Martin (P, 76′)

Espulso: Almici (P, 89′) per gioco violento

CASERTA – Un incontenibile Lucca consente al Palermo di espugnare il Pinto e scavalcare in graduatoria la Casertana. Imprendibile il giovane attaccante siciliano per la coppia di centrali rossoblù ed, in generale, contro una formazione di Guidi che ha fatto bene solo a sprazzi nel confronto con la squadra di Filippi.

Si sblocca subito il risultato in favore del Palermo ad inizio prima frazione di gioco grazie a Lucca che trova il raddoppio poco prima del quarto d’ora. La Casertana, da parte sua, non ne azzecca una nella prima mezz’ora, con le azioni che si infrangono sistematicamente sulla trequarti. Nell’ultimo quarto d’ora si rivede la Casertana che accorcia le distanze con Cuppone poco prima che Lucca trasformi in gloria la sua giornata mettendo a segno la terza rete personale. Seconda frazione di gioco col Palermo che si limita a contenere non disdegnando qualche iniziativa con pungenti ripartenze che fruttano un rigore fallito da Kanoute. La Casertana, di contro, piano-piano sparisce concedendo al Palermo il sorpasso in graduatoria. Solo al 90′ Buschiazzo riesce ad accorciare le distanze. Troppo tardi.

Per quanto riguarda l’incontro tante assenze nella formazione di partenza della Casertana a cominciare dallo squalificato Santoro: out pure Turchetta, mentre Izzillo parte dalla panchina. Torna titolare, invece, Del Grosso, fuori nelle ultime due gare di campionato. Un elemento fuori per stop disciplinare anche nella compagine rosanero: si tratta dell’ex De Rose. Per il resto rientra Lucca, mentre alle spalle dell’attaccante centrale il ballottaggio premia Santana e Floriano.

Primo tempo – pochi secondi di gioco ed il Palermo sblocca il risultato. Calcio di punizione battuto da Santana che allarga sulla destra per Floriano: preciso il cross per il lungo Lucca e colpo di testa vincente del giovane attaccante palermitano che infila alla destra di un immobile Avella (2′). La Casertana prova ad abbozzare una reazione qualche minuto dopo con una conclusione dal limite di Matese murata da Odjer (9′). Ad andare ancora a segno, invece, è il Palermo sempre con Lucca in gol-fotocopia o quasi: traversone dalla destra stavolta di Santana, Avella non ci arriva col pugno e la punta di origini torinesi schiaccia in fondo al sacco (13′). Prova a farsi vedere la formazione rossoblù con un colpo di testa di Cuppone a seguito di una lunga rimessa laterale di Hadziosmanovic, ma la sfera si impenna sopra il montante della porta di Pelagotti (15′). Molto più pericolosa la Casertana a distanza di qualche minuto: iniziativa di Longo sulla sinistra ed assistenza al centro per Pacilli che tenta la girata mancina di prima intenzione. Sfera di non molto a lato (18′). Poi è il Palermo a farsi rivedere con uno scatto di Valente: l’esterno supera in velocità Ciriello e, col mancino, chiama alla ribattuta Avella (21′). Per rivedere la Casertana dalle parti di Pelagotti bisogna attendere dopo la mezz’ora: buona percussione di Hadziosmanovic a destra e palla filtrante per Pacilli in area. L’attaccante ci arriva col piede sbagliato ed il suo destro è fuori dallo specchio della porta rosanero (32′). Le parti si invertono al 35′: Pacilli in veste di rifinitore per Hadziosmanovic negli ultimi sedici metri in posizione defilata. Gran destro sul primo palo che Pelagotti sventa in angolo. Poi tocca a Del Grosso farsi vedere in avanti con un cross teso a centro area: ci arriva Rosso un po’ indietro col corpo e manda a lato (37′). Poco prima dell’intervallo la Casertana accorcia, meritatamente, le distanze: numero di Pacilli poco dentro l’area di rigore e colpo di tacco smarcante per l’accorrente Hadziosmanovic. L’esterno difensivo arriva sulla linea di fondo e mette in mezzo un traversone che Cuppone trasforma di testa in rete (44′). Neanche il tempo di risistemarsi nelle due metà campo ed il Palermo passa di nuovo: pallone in area dalla destra di Santana e tocco vincente ancora di Lucca che anticipa sia il marcatore diretto Ciriello che Avella in uscita bassa (46′ pt).

Secondo tempo – subito un cambio ad inizio ripresa nel Palermo: fuori Odjer (ammonito) e dentro Marconi (un difensore) con Palazzi che sale a centrocampo. Poi dentro Broh per Luperini (48′, anche lui già precedentemente sanzionato col giallo). La prima conclusione a rete del secondo tempo è di Santana: gran destro di poco a lato dopo una palla persa sulla trequarti da Del Grosso (55′). L’immediata replica è di Pacilli con la sfera deviata in angolo da un difensore rosanero (56′). Poi una indecisione di Avella in fase di rinvio consente a Santana di involarsi in contropiede verso la porta rossoblù, ma all’ultimo momento fallisce l’assistenza al centro per Lucca (57′). La prima sostituzione che opera Guidi giunge qualche secondo dopo con l’inserimento di Matos per Longo. A pungere è sempre il Palermo col neo entrato Rauti dopo una iniziativa personale di Kanoute sulla corsia di destra. Ottima la risposta in angolo di Avella (72′). A poco dalla fine anche un calcio di rigore per il Palermo per fallo di Avella su Kanoute. Dal dischetto degli undici metri lo stesso ex Catanzaro sbaglia colpendo in pieno il palo alla destra del portiere casertano (87′). Poco prima dell’intervallo espulsione di Almici per un fallo inutile e violento su Rillo (89′). Poi la rete di Buschiazzo che arriva in scivolata dalla destra su un traversone basso di Matos (90′). Ma è l’ultima emozione: passa il Palermo.

Nella foto @GiuseppeScialla una fase di Casertana-Palermo di oggi al “Pinto”

Giovanni Fiorentino