Si tornerà in campo il sabato di Pasqua: tra i “precedenti” proprio un Casertana-Palermo

Nel 1989 la vittoria contro il Foggia, mentre l’anno seguente il successo a spese del Perugia

Dopo l’ufficializzazione del rinvio a data da destinarsi della gara di Monopoli, la Casertana tornerà in campo il prossimo sabato 3 aprile (fischio d’inizio alle ore 12,30) in anticipo rispetto alla programmazione classica considerando che domenica sarà il giorno di Pasqua. Turno particolare e che fa tornare indietro nella memoria alle stagioni di C1 quando affollare gli spalti del Pinto nella giornata antecedente la Pasqua era una vera e propria piacevole abitudine.

Tra i vari precedenti anche quello della stagione 1990-1991 quando la Casertana si trovò di fronte proprio il Palermo, prossimo avversario dei falchetti, nel match disputato il 30 marzo 1991. Incontro che si disputò davanti a 13.311 spettatori (giornata rossoblù e record d’incasso per lire 187.475.000) e si concluse col risultato di 2-0 per la formazione guidata in panchina da Adriano Lombardi con le realizzazioni di Suppa e Campilongo.

Non da meno nei ricordi di quelli più avanti negli anni il 2-1 rifilato dalla Casertana al Foggia nel sabato di Pasqua 1989 per la stagione 1988-1989. Da una parte i rossoblù di Montefusco, dall’altra i pugliesi di Caramanno. Giornata rossoblù anche in quella occasione per il match giocato il 25 marzo 1989 con 8.422 tagliandi staccati al botteghino per la strepitosa vittoria dei falchetti grazie alle reti di Cerbone e Solfrini intervallate dal momentaneo pareggio di List per i rossoneri.

A seguire la stagione 1989-1990 e un indimenticabile Casertana-Perugia disputata il sabato di Pasqua 14 marzo 1990 e conclusa col risultato di 1-0 per la formazione rossoblù (5.998 paganti a cui aggiungere oltre 1.100 abbonamenti). Rete di Marchetti e decima vittoria di fila per la compagine del tecnico Caramanno.

L’ultimo successo in ordine di tempo della Casertana nella giornata del sabato di Pasqua risale, invece, al campionato di serie B 1991-1992. Al Pinto di scena il Lecce che venne sconfitto per 2-1 con le reti di Volpecina e Campilongo su rigore e realizzazione di Baldieri per i salentini. Era il 18 aprile 1992 ed anche in quella occasione la società casertana decise per la giornata rossoblù, ma furono appena 3.971 i paganti.

A seguire solo note dolenti. L’ultima, in ordine di tempo, la gara del 20 aprile 2019 sul campo della Reggina: 1-0 per i calabresi nell’incontro valido per la stagione di Lega Pro 2018-2019.

Nella foto Casertana e Palermo insieme alla terna diretta dall’arbitro Braschi di Prato all’ingresso sul terreno di gioco del “Pinto” per il match del 30 marzo 1991, vigilia di Pasqua

Massimo Iannitti