D’Agostino: “rinnovo meritato”. Guidi, “ancora tanti margini di miglioramento”

Conferenza-stampa al “Pinto” che ha ufficializzato il rinnovo biennale dell’accordo col tecnico toscano

Conferenza-stampa al Pinto alla presenza del presidente della Casertana Giuseppe D’Agostino e del tecnico Federico Guidi in occasione del rinnovo biennale dell’accordo sottoscritto dall’allenatore con la società rossoblù.

Abbiamo sottoscritto un contratto biennale solo la scorsa settimana, ma è una decisione che avevamo preso già molto tempo fa – le parole d’esordio del massimo dirigente dei falchetti – E’ stato necessario attendere che la squadra si tirasse fuori da un momento delicato, ma adesso è il momento giusto. Un rinnovo meritato sia per i risultati ma anche e soprattutto per la professionalità che ha mostrato in questi mesi“.

Subito dopo il commento dell’allenatore rossoblù. “Sono contentissimo, anche perchè in questi mesi ho avuto l’opportunità di conoscere la famiglia D’Agostino – il commento di Guidi – Ci siamo trasmessi cose positive e questi sono i risultati. Ho firmato con grande emozione ed entusiasmo, dato che penso ci sono tutte le condizioni per fare bene e continuare questo tipo di percorso. I margini di miglioramento sono tantissimi. Cosa mi ha portato al rinnovo? La vicinanza da parte del presidente anche quando le cose non andavano bene, è stata fondamentale“.

Uno sguardo al presente con le prossime gare di campionato, ma uno anche al futuro. “La nostra promessa, mia e del mio staff, è quella di lavorare sempre di più e migliorare ancora arrivando più in alto” spiega Guidi.

Il commento, poi, D’Agostino a riguardo della prossima stagione. “L’anno prossimo dovrebbe essere l’anno della rinascita. Dovrebbe partire definitivamente entro luglio-agosto il progetto stadio, mentre dal punto di vista tecnico ho considerato giusto ripartire con questo allenatore che stimo. Non confermarlo mi sarebbe sembrato un passo indietro. Ricordo, poi, che siamo l’unica squadra in Italia che gioca con quattro elementi del nostro settore giovanile. Il futuro? Vogliamo migliorare, fare un campionato diverso e stiamo già lavorando in prospettiva“.

Sulla programmazione il presidente evidenzia. “L’obiettivo è sempre lo stesso. Caserta per bacino d’utenza merita di più della Lega Pro. Fondamentale, però, sono le strutture ed in questo senso abbiamo bisogno dello stadio nuovo. Senza strutture non si va da nessuna parte. Ma anche dal punto di vista tecnico stiamo approntando una programmazione importante“.

Redazione