Casertana impalpabile: passa con merito il Bisceglie

Decide la rete di Rocco nella prima frazione di gioco. Prestazione senza idee da parte della squadra di Guidi

CASERTANA-BISCEGLIE 0-1

Casertana (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo (Varesanovic 77′), Carillo, Del Grosso (Polito 37′); Matese (Pacilli 66′), Santoro, Icardi; Rosso, Cuppone (Matos 77′), Turchetta (Longo 77′). A disp. Dekic, Zivkovic, Ciriello, Rillo, De Lucia, De Sarlo, Castaldo. All. Guidi

Bisceglie (3-4-1-2): Spurio; Altobello, Priola, Vona; Vitale (De Marino 56′), Maimone, Romizi (Gilli 86′), Giron; Zagaria (Bassano 63′); Rocco (Musso 56′), Makota (Sartore 63′). A disp. Russo, Barletta, Goffredo, Casella, Cecconi. All. Papagni

Arbitro: Scatena di Avezzano

Rete: Rocco (B) 24′

Ammoniti: Icardi (C, 11′), Buschiazzo (C, 44′), Polito (C, 46′ pt); Giron (B, 35′), Maimone (B, 54′), Musso (B, 62′)

CASERTA – Una Casertana senza idee cede senza l’onore delle armi ad un coriaceo Bisceglie. Partita brutta (a dir poco) da parte della formazione di Guidi, assolutamente impalpabile e raramente pericolosa dalle parti di Spurio. Bene, anzi decisamente meglio la formazione ospite che con questo successo riaccende le speranze di salvezza diretta (ora distante quattro lunghezze) che sembravano clamorosamente tramontate nell’ultimo turno dopo lo stop interno col Catania.

Primo tempo giocato a viso aperto dalle due formazioni: poi a metà frazione passa il Bisceglie con Rocco e la Casertana rischia di subire anche il raddoppio in più di una occasione. Seconda frazione di gioco dove in campo si vede solo tanta confusione ed alla fine il successo nerazzurro è meritato.

Formazione di partenza della Casertana senza grosse novità: rispetto alla gara con la Vibonese c’è Rosso per Pacilli. Bisceglie, invece, alle prese con tante indisponibilità. Fuori Tazza per squalifica, ma all’appello mancano anche Cittadino e Mansour. A sorpresa in avanti c’è Makota con Cecconi che si accomoda inizialmente in panchina.

Primo tempo – proteste in area ospite dopo qualche minuto per un contatto tra Altobello e Cuppone. L’arbitro lascia proseguire e la decisione appare corretta (3′). Molto più pericolosa la Casertana poco dopo: traversone dalla sinistra di Santoro e colpo di testa di Cuppone che appare indirizzato in fondo al sacco. Non è dello stesso avviso Spurio che, a mano aperta, mette in angolo con la collaborazione del palo (9′). La risposta del Bisceglie è ugualmente pungente: palla che arriva dalla sinistra spizzicata da Carillo che giunge sul secondo palo a Vitale. Controllo e tiro dell’ex Sicula Leonzio che trova Avella pronto alla respinta (14′). Partita che vede le due squadre affrontarsi senza esclusioni di colpi: prima Matese chiama alla respinta Spurio, poi sulla rapida ripartenza della squadra nerazzurra Buschiazzo si immola sul destro di Rocco mettendo sul fondo (20′). E’ un campanello d’allarme che la Casertana non percepisce. Subito dopo, infatti, passa il Bisceglie: traversone di Makota dalla destra e respinta debole di Avella che finisce nuovamente sui piedi di Rocco all’altezza del dischetto. Controllo e destro che termina in rete (24′). Casertana che sbanda paurosamente e Bisceglie che cerca di colpire ancora poco dopo la mezz’ora: poco oltre la linea mediana Makota sfugge a Carillo e, poco dentro l’area di rigore da posizione defilata, cerca la conclusione personale piuttosto che servire Rocco solo al centro. Palla alta sulla traversa (32′). Poi ancora Makota sempre su una rapida ripartenza ed ancora Carillo bravo a respingere (36′). Un minuto dopo la Casertana perde anche Del Grosso (problemi muscolari) con Guidi che inserisce Polito (37′).

Secondo tempo – dopo pochi secondi dall’inizio della ripresa Casertana vicino al pareggio. Cross dalla sinistra di Turchetta e girata di Cuppone che termina di un soffio a lato (46′). Poi ancora Bisceglie con una punizione di Giron ribattuta da Avella (52) e con Makota, che trova la ribattuta di Carillo dopo una corta respinta di Hadziosmanovic in piena area di rigore (58′). La Casertana poi sfiora il pareggio: passaggio filtrante di Turchetta per Hadziosmanovic e da questi a Rosso. La sua conclusione, però, è alta sul montante della porta difesa da Spurio (62′). Subito dopo secondo cambio per la Casertana con Guidi che modifica anche lo schieramento tattico con l’inserimento di un attaccante (Pacilli) per un centrocampista (Matese, 66′). Sfortunata, poi, la formazione rossoblù al 73′ sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina: tentativo a botta sicura di Icardi che trova il muro ospite a ribattere. Molto più pericoloso il Bisceglie con una conclusione di Musso che coglie la parte alta della traversa (76′). Qualche secondo dopo la panchina casertana gioca il tutto per tutto con gli inserimenti di Varesanovic, Longo e Matos (77′). La compagine ospite si chiude e gli spazi per gli inserimenti nell’area nerazzurra si riducono sempre di più. A poco dallo scadere c’è anche il tempo per una rete annullata alla Casertana a Rosso col direttore di gara che vede un fallo nell’area ospite (89′). Nei quattro minuti di recupero non accade nulla. Casertana sconfitta e non c’è niente da dire.

Nella foto @GiuseppeScialla Icardi e Maimone in Casertana-Bisceglie di questo pomeriggio al “Pinto”

Giovanni Fiorentino