Guidi: “Partita difficile da preparare, abbiamo lavorato principalmente su noi stessi”

Tanti indisponibili per la trasferta al “Liguori”, ma ci saranno Del Grosso e Castaldo

Consueta conferenza-stampa alla vigilia di Turris-Casertana (in programma domani pomeriggio con fischio d’inizio alle 17,30) per il tecnico rossoblù Federico Guidi. Per l’allenatore toscano un incontro dalle tante motivazioni sia da una parte che dall’altra.

Una partita difficile da preparare, dato che quando affronti una squadra avversaria che arriva un periodo non positivo e quando c’è un cambio del tecnico non sai cosa attenderti – spiega l’allenatore della Casertana –  Sicuramente troveremo un ambiente affamato, una Turris arrabbiata e vogliosa di riscatto. Anche per questo motivo la preparazione è stata orientata su noi stessi. Abbiamo fatto una settimana buona di allenamenti provando anche qualcosa di diverso relativamente alle nostre proposte“.

Si trovano di fronte due squadre che hanno le peggiori difese di tutto il raggruppamento. “In questo senso possiamo aspettarci una partita ricca di emozioni, anche dopo la trasferta di Terni abbiamo trovato una buona solidità“.

Sull’eventuale ricorso al mercato dopo l’infortunio di Konate il tecnico dice la sua. “Non siamo uno staff che vuole un calciatore solo per far numero – commenta Guidi – Se dovesse arrivare un elemento pronto e che può alzare il livello bene. Altrimenti restiamo così. Ma sul mercato degli svincolati non c’è molto“.

Per quanto riguarda la situazione indisponibili per la gara di domani mancheranno in molti: fuori per squalifica Icardi, ma all’appello non ci saranno neanche Konate (stagione finita per lui, dovrà operarsi per la ricostruzione del crociato) ed Izzillo (il problema muscolare non pare essere così grave come inizialmente previsto). Saranno convocati, invece, sia Ciriello che Del Grosso (che potrebbe essere nell’undici di partenza) ma pure Castaldo (partirà sicuramente dalla panchina).

Redazione