I falchetti buttano giù dal “Torre” la Paganese

Gli azzurrostellati si illudono col vantaggio di Diop nel primo tempo. Nella ripresa la rimonta della Casertana con Castaldo, Cuppone e Icardi. Restituito a domicilio l’1-3 della scorsa stagione

PAGANESE – CASERTANA 1-3

Paganese (3-5-2): Campani; Mattia (Scarpa 75′), Schiavino, Cicagna; Carotenuto, Gaeta, Benedetti (Bonavolontà 75′), Onescu, Squillace; Diop (Isufaj 83′), Mendicino (Cesaretti 66′). A disp. Bovenzi, Fasan, Esposito, Sbampato, Perazzolo, Sirignano, Curci, Costagliola. All. Di Napoli

Casertana (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic (Polito 83′), Konate, Carillo, Del Grosso; Matese (Castaldo 53′), Santoro, Izzillo; Icardi, Cuppone (Fedato 83′), Turchetta (Buschiazzo 79′). A disp. Dekic, Zivkovic, Petruccelli, Setola, Valeau. All. Guidi

Arbitro: Nicolini di Brescia

Reti: Diop (P) 7′ su rigore, Castaldo (C) 57′, Cuppone (C) 70′, Icardi (C) 72′

Ammoniti: Schiavino (P, 56′); Matese (C, 6′), Icardi (C, 14′), Del Grosso (C, 36′)

PAGANI – Uno spavento durato poco meno di un’ora per la Casertana. Poi il pareggio di Castaldo ed a seguire le reti in rapida successione di Cuppone ed Icardi. Passa in questo modo la Casertana al Marcello Torre di Pagani e restituisce a domicilio agli azzurrostellati l’imborghesito 1-3 della scorsa stagione datato primo dicembre 2019. Dopo un primo tempo che aveva lasciato molti dubbi, una ripresa praticamente perfetta da parte degli uomini di Guidi che rendono amaro l’esordio di Di Napoli sulla panchina paganese. Tre punti in più che, sommati a quelli di domenica scorsa contro il Catania, consentono ai falchetti di uscire (speriamo definitivamente) dalla zona play-out.

Prima frazione di gioco caratterizzata dal rigore messo a segno da Diop che sblocca il risultato dopo appena sette minuti di gioco. Per il resto poco da segnalare (tranne una occasione per parte poco prima dell’intervallo) con le due squadre che stentano a restare in piedi su un terreno di gioco pesante ed irregolare. Nella ripresa decisivo l’innesto di Castaldo che dopo appena quattro minuti dal suo ingresso impatta di testa sfruttando una indecisione dell’estremo difensore locale. L’inerzia dell’incontro passa, quindi, in favore dei rossoblù che a venti minuti dalla fine completano la rimonta con Cuppone e mettono al sicuro il risultato con Icardi.

Nella formazione di partenza rossoblù (in inedita maglia oro) dentro sia Matese che prende il posto in mediana di Icardi, schierato nel terzetto offensivo a seguito dell’assenza di Pacilli. Undici di partenza annunciato per la nuova Paganese di Di Napoli: l’unica novità è rappresentata dal rientro in mediana di Benedetti che prende il posto di Bonavolontà.

Primo tempo – alla  prima incursione in area della Casertana i padroni di casa conquistano un rigore: calcione di Matese ai danni di Diop (anche se il centrocampista rossoblù sembra prendere anche il pallone) e per il direttore di gara è massima punizione nonostante le proteste di Carillo e compagni. La conclusione dal dischetto di Diop viene smorzata da Avella, ma il pallone termina ugualmente in fondo al sacco (7′). La risposta della Casertana al 18′ in occasione del primo tiro dalla bandierina per i falchetti: traversone di Santoro e colpo di testa di Turchetta che trova nell’area piccola la coscia di un difensore azzurrostellato a ribattere nuovamente in angolo. Poi bisogna attendere il 34′ con la Paganese (dopo un evidente fallo non rilevato in area su un difensore casertano) che sfiora il raddoppio con un colpo di testa di Mendicino che termina di non molto a lato. Ancora padroni di casa pericolosi a distanza di qualche minuto (37′) quando Mendicino ribatte involontariamente nell’area piccola un insidioso calcio di punizione di Benedetti destinato nello specchio dei pali. Prima del riposo una occasione per parte: iniziativa lungo la linea di fondo di Icardi che appoggia al centro ad Hadziosmanovic. La conclusione passa in mezzo alle gambe di Campani che riesce, comunque, a smorzare il tiro. Poi Cicagna in prossimità della linea bianca allontana (39′). Immediata la ripartenza della Paganese che porta alla conclusione Mendicino dopo un duello in velocità con Carillo. Palla che termina di poco sul fondo alla destra di Avella (40′). Dopo un minuto di recupero le due formazioni vanno negli spogliatoi.

Secondo tempo – nessun cambio nelle due formazioni ad inizio ripresa. La prima sostituzione arriva qualche minuto dopo quando Guidi inserisce Castaldo per un Matese che poco prima aveva rischiato il secondo giallo e la conseguente espulsione (53′). Ed è proprio il neo entrato che impatta a distanza di qualche minuto: traversone in area di Del Grosso, susseguente ad un calcio di punizione di Santoro, con Konate che anticipa di testa l’uscita di Campani tutt’altro che irreprensibile. Castaldo, sempre di testa, ribadisce in fondo al sacco (57′). La Paganese ha una reazione improvvisa su una rapidissima ripartenza (successiva ad un contatto in area azzurrostellata ai danni di Carillo), ma la conclusione da posizione agevole di Mendicino crea solo grosso spavento in area rossoblù prima che si spenga sul fondo non trattenuta da Avella (65′). La risposta della Casertana con una conclusione ciabattata di Izzillo che Campani sventa in angolo (69′). Sul successivo tiro dalla bandierina passa la Casertana: battuta di Santoro, altro assist di Konate con Cuppone che da sotto misura (ed in posizione regolare) gira a rete per il vantaggio casertano (70′). Paganese-groggy e dopo qualche secondo i falchetti mettono al sicuro il risultato con Icardi che da oltre venti metri mette nell’angolo dove Campani non può proprio arrivare (72′). Nell’ultimo quarto d’ora Di Napoli tenta il tutto per tutto con gli inserimenti di Scarpa ed Isufaj, mentre la Casertana si copre con Buschiazzo al posto di Turchetta. Casertana che mette nel ghiaccio il risultato e di fatto non accade più nulla, compresi i cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara.

Nella foto @GiuseppeScialla il calcio di rigore di Diop che aveva sbloccato il risultato al “Torre” dopo appena sette minuti. Nel secondo tempo la rimonta della Casertana

Giovanni Fiorentino