Buschiazzo: due turni di stop

Il difensore uruguayano tornerà in campo a gennaio. Uno squalificato anche nella Viterbese

Pubblicato nel pomeriggio di oggi il Comunicato del Giudice sportivo a completamento delle gare della quindicesima giornata di campionato nel raggruppamento meridionale di Lega Pro.

Fuori per un turno Arena e Paolucci (Monopoli) che potranno scontare già domani nel recupero con l’Avellino lo stop disciplinare. Una giornata anche a Salvi (Foggia), De Risio e Sabbione (Bari), Cittadino (Bisceglie), Martinelli (Catanzaro), Franco (Virtus Francavilla) e Mbende (Viterbese), mentre due i turni di squalifica per Montalto (Bari) “perché posizionato in panchina dopo la sostituzione assumeva un comportamento offensivo verso l’arbitro“.

In relazione all’incontro Palermo-Casertana sanzionato con due giornate di squalifica il difensore rossoblù Buschiazzo, espulso al 75′ per reciproche scorrettezze insieme al rosanero Marconi appiedato solo per un turno.

Nella motivazione del Giudice sportivo nei confronti del calciatore della Casertana si legge “perché colpiva un avversario con una manata al volto a gioco fermo“. Il centrale uruguayano salterà, come da calendario del raggruppamento, la gara di domenica prossima 20 dicembre (ore 17,30) con la Viterbese, ma anche il successivo incontro con Juve Stabia (si giocherà nel turno infrasettimanale del 23 dicembre) e tornerà disponibile per la gara col Catania (il 10 gennaio del prossimo anno).

Pacchetto di retroguardia della Casertana che, quindi, si presenta in piena emergenza per la prossima partita interna con i gialloblù laziali in quanto privo dei tre centrali di esperienza: out Konate, che deve scontare il secondo ed ultimo turno di stop disciplinare dopo il rosso diretto col Monopoli, ma con ogni probabilità nell’elenco degli indisponibili anche Carillo, con l’ex Sambenedettese che dovrebbe essere uno dei sette elementi dell’organico di Guidi alle prese col Covid.

Nella foto @AntonioMelita il difensore Buschiazzo lascia il terreno di gioco del “Barbera” dopo l’espulsione subita in Palermo-Casertana di domenica scorsa

Redazione