Casertana bella e convincente: prima vittoria al Pinto

Dopo quattro sconfitte consecutive si sblocca anche sul terreno di gioco amico la formazione di Guidi. Vittoria di misura, ma meritata, sul Monopoli con i falchetti che finiscono in nove

CASERTANA – MONOPOLI 2-1

Casertana (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Konate, Setola; Izzillo, Santoro, Icardi; Pacilli (Matese 85′, Ciriello 93′), Castaldo, Cuppone. A disp. Dekic, Zivkovic, Longobardo, Petruccelli, De Lucia, Varesanovic, Origlia, Polito, Petito, Valeau. All. Guidi

Monopoli (3-5-2): Menegatti; Nicoletti (Sales 28′), Giosa, Mercadante; Zambataro (Tazzer 71′), Piccinni (Vassallo 71′), Giorno, Paolucci, Guiebre; Starita (Santoro 60′), Samele (Marilungo 60′). A disp. Pozzer, Antonacci, Bastrini, Arlotti, Lombardo, Rimoli, Nina. All. Scienza

Arbitro: Tremolada di Monza

Reti: Cuppone (C) 9′, Izzillo (C) 36′, Zambataro (M) 46′ pt

Ammoniti: Hadziosmanovic (C, 14′), Castaldo (C, 16′), Icardi (C, 68′), Santoro (C, 83′), Icardi (C, 84′); Giorno (M, 17′), Starita (M, 27′), Zambataro (M, 52′)

Espulsi: Icardi (C, 84′) per doppia ammonizione, Konate (C, 91′) per scorrettezza ai danni di un avversario a gioco fermo

CASERTA – Finalmente. Una Casertana bella e convincente riesce a conquistare la prima vittoria interna della stagione superando al “Pinto” il Monopoli. Primo tempo vivace e combattuto da entrambe le parti con ben quattro ammonizioni. La formazione rossoblù riesce a sbloccare il match dopo appena 9′ con l’ex Cuppone e poco dopo la mezz’ora prova a mettere al sicuro il risultato con una splendida conclusione dalla distanza di Izzillo. Ma un attimo prima del riposo riapre l’incontro Zambataro con un pregevole tiro al volo che termina alle spalle di Avella. Seconda frazione di gioco con ritmi decisamente calati da parte dei falchetti e col Monopoli a spingere alla ricerca del pareggio, ma la difesa rossoblù resiste in doppia inferiorità numerica per le espulsioni di Icardi e Konate e conquista i tre punti.

Per quanto riguarda le formazioni Casertana senza gli squalificati Bordin e Carillo: al loro posto spazio per Buschiazzo e Santoro, ma in campo si rivede dal primo minuto anche Castaldo. Nel Monopoli rientra Giosa assente da oltre un mese, mentre sul fronte d’attacco il giovane Samele affianca l’ex Starita.

Primo tempo – al 2′ Monopoli già pericoloso: fuga di Guiebre sulla corsia mancina che semina in velocità Hadziosmanovic e mette in mezzo a pelo d’erba. Sulla ribattuta corta della difesa cerca la conclusione vincente Samele in piena area di rigore ma viene contrato da un difensore e l’azione sfuma. Proteste della Casertana al 6′ quando un calcio piazzato di Pacilli viene ribattuto negli ultimi sedici metri dalla barriera forse con un braccio, ma l’arbitro, ben piazzato, non è dello stesso avviso. Poi al 9′ passa la formazione rossoblù: palla recuperata al limite dell’area da Icardi che serve Hadziosmanovic defilato sulla destra. Cross teso sul quale non ci arriva Menegatti e per Cuppone di testa è un gioco da ragazzi infilare a porta sguarnita. La Casertana insiste e sfiora il raddoppio al 18′ con una punizione di Santoro che sfiora l’incrocio alla destra di Menegatti. Si arriva, quindi, direttamente al 36′ col raddoppio della formazione rossoblù: altra palla persa stavolta da Giosa. Pacilli per Izzillo che si porta ai venti metri e lascia partire un gran destro che si infila nell’angolino basso della porta monopolitana. Passano pochi secondi e la Casertana rischia il tris con Cuppone: sinistro da posizione defilata e stavolta Menegatti ci arriva e respinge (37′). Poco prima dell’intervallo si rivede il Monopoli con una conclusione dalla distanza dell’ex Giorno. Avella in due tempi blocca (44′). Al primo minuto di recupero la compagine ospite accorcia le distanze con Zambataro che di prima intenzione finalizza un cross lungo proveniente dalla fascia mancina di Mercadante (46′). Subito dopo le due squadre vanno negli spogliatoi.

Secondo tempo – ad inizio ripresa nessuno cambio da una parte e dall’altra. Al 53′ pericolosa punizione dal limite dell’area di rigore biancoverde per azione fallosa di Zambataro ai danni di Cuppone. Tentativo di Pacilli, ma la sfera si alza di molto sopra il montante. Poi Scienza cambia interamente il reparto d’attacco con l’inserimento di Santoro e Marilungo (60′). Negli ultimi sei minuti Casertana in inferiorità numerica per l’espulsione di Icardi per doppia ammonizione (84′). Guidi prova a coprirsi con l’inserimento di Matese per Pacilli. Giusto al 90′ brivido in area Casertana con una conclusione di Marilungo deviata in angolo da Avella. Per una scorrettezza a gioco fermo nei confronti di un avversario Konate viene espulso dopo che i monopolitani avevano chiesto un fallo di mano dello stesso difensore rossoblù. Infine al 92′ occasione per Mercadante che non arriva di un soffio alla deviazione vincente dopo una assistenza di Giosa. Finisce dopo cinque minuti. Che sofferenza, ma vittoria meritata.

Nella foto @GiuseppeScialla la palla in fondo al sacco: Cuppone ha portato in vantaggio la Casertana al 9′ nel match col Monopoli

Giovanni Fiorentino