Casertana: tanti “primati” negativi

Dopo undici giornate quella 2020-2021 è la difesa che nei campionati di C ha incassato più reti nella storia della Casertana. E si sta avvicinando anche il record di sconfitte interne consecutive

Il fortino del Pinto non esiste per la Casertana: la vittoria interna manca dallo scorso 29 febbraio quando la formazione rossoblù superò la Cavese col risultato di 2-0 grazie alla doppietta di Starita.

Quattro stop interni consecutivi per i falchetti con Turris, Foggia, Bari e Vibonese. Per trovare un percorso uguale non bisogna andar troppo lontano nel tempo: anche nella stagione di Lega Pro 2017-2018 tra la quinta e la decima giornata la Casertana collezionò lo stesso cammino interno con l’Akragas (0-1) sotto la gestione Scazzola e poi a seguire con Virtus Francavilla (0-2), Monopoli (0-3) e Siracusa (altro 0-1) con D’Angelo in panchina.

Per trovare di peggio, invece, è necessario risalire al campionato di serie D 1997-1998 con cinque sconfitte interne consecutive (record negativo per i falchetti) tra il quarto e dodicesimo turno con Latina (2-9), Ladispoli (0-3), Isola Liri (0-2 a tavolino per forfait), Boys Caivanese (0-3) ed infine Pro Cisterna (0-1).

In sei gare interne, poi, neanche una vittoria per la Casertana. Era già accaduto nella serie C 1942-1943 (il primo successo arrivò alla tredicesima giornata contro la Civitavecchiese dopo tre pareggi ed altrettante sconfitte al Comunale). Il primato assoluto appartiene anche questo alla stagione di serie D 1997-1998 con sette partite senza vittorie (due pareggi e cinque stop): la prima gioia al sedicesimo turno contro il Pozzuoli.

E sempre parlando di primati negativi da prendere in considerazione anche i 21 gol subiti in undici gare di campionato. Nel girone meridionale di Lega Pro peggio della Casertana solo Cavese (ultima in graduatoria) e Potenza (che ha disputato due partite in più rispetto alla formazione di Guidi).

Anche in questo caso il record appartiene alla serie D 1997-1998: nelle prime undici giornate di quella stagione la Casertana incassò ben 27 reti a cui aggiungere anche due sconfitte a tavolino col risultato di 0-2.  Stesso numero di gol subiti (27) anche nel campionato di Prima divisione campana 1937-1938. In serie C invece i 21 gol attualmente in carico alla Casertana in 990′ stagionali rappresentano il record negativo ex-aecquo col campionato 1942-1943.

Nella serata del 7 dicembre (fischio d’inizio alle ore 21) la Casertana proverà a fermare una emorragia di sconfitte interne ospitando il Monopoli nel posticipo televisivo del lunedì. La formazione rossoblù dovrà fare a meno di due elementi che saranno fermati oggi dal Giudice sportivo per un turno: si tratta di Carillo e Bordin, quest’ultimo per recidività in ammonizioni. Anche in questo caso un altro primato negativo: la Casertana è la squadra che finora ha rimediato il maggior numero di espulsioni nel girone meridionale di Lega Pro.

Redazione