La Casertana gioca, la Vibonese vince

I calabresi capitalizzano al meglio le due occasioni di tutto l’incontro. Per i falchetti è la quarta sconfitta interna consecutiva

CASERTANA – VIBONESE 0-2

Casertana (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Konate, Carillo, Polito (Setola 49′); Varesanovic, Bordin (Santoro 75′), Izzillo (Origlia 60′); Pacilli (Matese 75′), Cuppone (Castaldo 60′), Icardi. A disp. Dekic, Zivkovic, Petito, Buschiazzo, De Sarlo, Ciriello, De Lucia. All. Guidi

Vibonese (3-4-3): Marson; Sciacca, Redolfi, Mahrous (Vitiello 83′); Ciotti, Laaribi, Ambro (Bachini 57′), Rasi; Berardi (Prezzabile 46′), Plescia, Statella (Parigi 72′). A disp. Mengoni, Spina, La Ragione, Falla, Leone, Di Santo, Montagno, Mancino. All. Galfano

Arbitro: Zucchetti di Foligno

Reti: Berardi (V) 45′, Plescia (V) 85′

Ammoniti: Polito (C, 13′), Bordin (C, 70′); Mahrous (V, 77′), Laaribi (V, 89′)

Espulso: Carillo (C, 94′) per fallo da ultimo uomo

CASERTA – Meglio vincere giocando male con la Cavese o perdere disputando una positiva partita con la Vibonese? Il dubbio emerge in tutto il suo clamore al triplice fischio finale nel recupero della decima giornata di campionato. Una propositiva Casertana (ma tornata ad essere fragile in difesa e con le polveri bagnate in attacco) cede per la quarta volta di fila al Pinto e non riesce a muovere la sua classifica. Primo tempo di chiara marca casertana con almeno tre opportunità limpide per la squadra del tecnico Guidi, eppure a passare, proprio allo scadere, è la Vibonese grazie al sammarinese Berardi. Nella ripresa predominio territoriale della formazione di casa ed almeno altre due buone opportunità per la Casertana, ma a cinque minuti dallo scadere tocca a Plescia chiudere in anticipo l’incontro in favore della Vibonese che conferma la sua imbattibilità al Comunale di viale Medaglie d’Oro.

Per quanto riguarda le formazioni due novità nella Casertana rispetto alla vittoriosa gara di Cava de’ Tirreni: dentro Konate e Varesanovic per Buschiazzo e Matese. La Vibonese, invece, conferma integralmente la squadra vista in campo sabato pomeriggio contro la capolista Ternana.

Primo tempo – già al 1′ la Casertana tenta la conclusione con Bordin dal limite: tiro strozzato che comunque termina di non molto lontano dal palo alla destra di Marson. Per rivedere la formazione di Guidi dalle parti dell’estremo difensore calabrese bisogna attendere al 17′ quando Varesanovic serve in area Cuppone che manda alto sulla traversa da buona posizione. Poi al 22′ ancora l’attaccante casertano protagonista in una veloce azione di contropiede, ma il tiro non crea troppi problemi a Marson che blocca. Al 26′ si vede anche la Vibonese dopo una palla persa in fase di impostazione da Hadziosmanovic: Rasi dalla sinistra innesca Plescia. Destro di prima intenzione ciabattato e palla direttamente sul fondo. Qualche secondo dopo dopo Casertana vicinissima al vantaggio: traversone di Icardi con Varesanovic che, nell’area piccola solo davanti a Marson, non aggancia di testa (27′). Poi, sugli sviluppi di un fallo laterale battuto velocemente, una iniziativa di Hadziosmanovic costringe alla ribattuta di piede Marson (40′), mentre lo stesso portiere calabrese blocca una conclusione di Icardi dal limite al 41′. Poco prima dell’intervallo altra ripartenza dei falchetti: stavolta al tiro arriva Pacilli con Marson costretto alla difficile respinta a pugni chiusi (44′). Ma un istante prima che l’arbitro mandi le due squadre negli spogliatoi a sorpresa passa la Vibonese: palla vagante messa da Mahrous in area di rigore messa e Berardi, con un preciso sinistro nell’angolino, sblocca il risultato (45′). E con i calabresi in vantaggio termina la prima frazione di gioco.

Secondo tempo – ad inizio ripresa subito un cambio per la Vibonese: esce proprio l’autore del gol ed al suo posto spazio per Prezzabile (46′) con i calabresi che passano al tre-cinque-due. A distanza di qualche minuto la panchina della Casertana risponde con l’inserimento di Setola per Polito (49′). Qualche minuto dopo la compagine di casa ad un passo dal pareggio: Icardi conquista una palla al limite dell’area e mette in mezzo per l’accorrente Cuppone che in scivolata manda di un soffio sul fondo (53′). La Casertana insiste subito dopo con Pacilli: bella la rasoiata di sinistro dai venti metri che trova ancora pronto l’estremo difensore calabrese Marson (54′). A mezz’ora dalla fine doppia sostituzione per la Casertana: dentro Origlia e Castaldo per Izzillo e Cuppone (60′). Ancora falchetti in avanti con Bordin, autore di una sventagliata dalla distanza deviata in angolo da Marson (62′). Nell’ultimo quarto d’ora Guidi gioca le ultime due sostituzioni mettendo dentro sia Santoro che Matese al posto di Bordin e Pacilli (75′). Poi a poco dallo scadere Plescia parte in velocità sulla sinistra e trafigge Avella con una precisa conclusione nell’angolo opposto a quello del tiro (85′). Finisce qui ed anche i quattro minuti dalla fine servono solo ad allungare la fuffa e per aggiungere anche la beffa dell’espulsione di Carillo per fallo da ultimo uomo su Plescia (94′).

Nella foto @GiuseppeScialla una fase di Casertana-Vibonese con il rossoblù Pacilli ed il calabrese Ciotti

Giovanni Fiorentino