Carillo crea, Avella conserva, Cuppone e Icardi sigillano. Sorride, finalmente, la Casertana

Sul campo della Virtus Francavilla la formazione rossoblù di Guidi conquista la prima vittoria in campionato

VIRTUS FRANCAVILLA – CASERTANA 1-3

Virtus Francavilla (3-4-1-2): Crispino; Delvino (Carella 70′), Caporale, Sparandeo; Giannotti, Franco, Castorani (Buglia 84′), Nunzella; Mastropietro (Di Cosmo 61′); Perez, Ekuban. A disp. Costa, Pambianchi, Celli, Tchetchoua, Calcagno, Puntoriere. All. Trocini

Casertana (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Buschiazzo, Carillo, Setola; Varesanovic, Bordin, Izzillo; Cavallini (Matese 54′, Ciriello 64′), Cuppone, Icardi (Santoro 85′). A disp. Dekic, Zivkovic, Longobardo, Petito, De Sarlo, Valeau, De Lucia, Polito. All. Guidi

Arbitro: Perenzoni di Rovereto

Reti: Carillo (C) 21′, Cuppone (C) 52′, Icardi (C) 69′, Sparandeo (VF) 76′

Ammoniti: Caporale (VF, 53′), Nunzella (VF, 69′); Hadziosmanovic (C, 30′), Buschiazzo (C, 42′), Cavallini (C, 47′), Buschiazzo (C, 60′)

Espulso: Buschiazzo (C, 60′, per doppia ammonizione)

FRANCAVILLA FONTANATanto tuonò che piovve. All’ottavo tentativo la Casertana ottiene finalmente la prima vittoria stagionale superando al Giovanni Paolo II la Virtus Francavilla. Primo tempo giocato a viso aperto dalle due formazioni con tante occasioni da gol da una parte e dall’altra. La Casertana capitalizza con Carillo e poi conserva con Avella decisivo in almeno tre circostanze. Ad inizio ripresa, poi, la rete di Cuppone che sembra chiudere definitivamente il match in favore dei falchetti. Ma a mezz’ora dalla fine c’è l’espulsione di Buschiazzo ed il conseguente calcio di rigore concesso ai padroni di casa ma fallito da Perez. Sia pure in inferiorità numerica la Casertana controlla le sfuriate dei biancoazzurri locali e passa per la terza volta con Icardi mettendo definitivamente al sicuro il risultato nonostante la rete della bandiera di Sparandeo. Guidi, finalmente, può sorridere ed allontanare i fantasmi di un esonero che sembrava praticamente certo alla vigilia della trasferta brindisina.

Per quanto riguarda le formazioni undici di partenza dei padroni di casa come da previsioni o quasi: Castorani prende il posto dello squalificato Zenuni, mentre come vertice avanzato di centrocampo Mastropietro è preferito a Di Cosmo. In avanti il giovane Ekuban insieme a Perez. Niente da fare per Pino (era tra i convocati) oltre che per Vazquez, con quest’ultimo che in settimana era stato annunciato almeno in panchina. La Casertana rispetto al recupero infrasettimanale col Foggia recupera sia Hadziosmanovic che Izzillo; out, invece, Pacilli, Castaldo e Fedato oltre a Konate. Si rivede Santoro in panchina con l’ultimo arrivato Polito.

Primo tempo – dopo appena cinquanta secondi di gioco prova la conclusione dai venti metri Cuppone. Buona l’intenzione ma centrale il tiro che l’ex Crispino blocca in due tempi. All’8′ pericolo in area rossoblù su tiro dalla bandierina: deviazione di Castorani che trova la difficile respinta di Avella. Poi l’arbitro interrompe il gioco per una azione fallosa da parte degli avanti locali. Immediata la risposta della Casertana con un gran sinistro dalla distanza di Cavallini: Crispino non si fida e ribatte a pugni chiusi (9′).  Ma al 13′ per poco la difesa della Casertana non combina un pasticcio: passaggio centrale di Setola al limite dell’area di rigore con Mastropietro che intercetta anticipando Buschiazzo. Botta a colpo sicuro che Avella ribatte miracolosamente. Poi il pallone termina in angolo sul tentativo di Perez. Poi al 17′ rapido contropiede della Virtus Francavilla sempre con Perez che si infila in velocità tra Buschiazzo e Carillo. Proprio quest’ultimo, di mestiere, riesce a chiudere sull’attaccante argentino e sfuma la grossa opportunità per la squadra di Trocini. Ma la Casertana non sta a guardare: prima una azione personale di Cuppone che parte dalla sinistra e si infila in area di rigore lungo la linea di fondo. Sul tiro-cross Crispino sventa in angolo (20′). Sul successivo tiro dalla bandierina di Bordin il gol: colpo di testa vincente di Carillo che ha la meglio in elevazione su Delvino e porta in vantaggio la Casertana (21′). La risposta della Virtus Francavilla non si fa attendere: tentativo di Franco su calcio piazzato leggermente deviato dalla barriera. Avella è ancora attento e blocca con un intervento plastico (25′). Ancora Casertana al 36′ con Varesanovic pescato da Icardi in area in posizione leggermente defilata: la sua, però, è una ciabattata che non trova impreparato Crispino. Sul rovesciamento di fronte Setola rischia il più clamoroso degli autogol nel tentativo maldestro di rinvio. Avella ancora strepitoso e bravissimo a mettere sul fondo (37′). Poco prima dell’intervallo opportunità su punizione dal limite in favore della Virtus Francavilla: ci prova lo specialista Nunzella ma trova l’opposizione della barriera (44′). Si va quindi al riposo con la Casertana avanti di una rete.

Secondo tempo – nessun cambio ad inizio ripresa da parte dei due tecnici. La Casertana trova subito la rete del raddoppio: grossa ingenuità, stavolta, della retroguardia biancoazzurra con Cuppone che trova il diagonale giusto superando Crispino (52′). Partita che appare chiusa, ma al 60′ la Virtus Francavilla usufruisce di un calcio di rigore: fallo di Buschiazzo ai danni di Perez (l’attaccante pugliese pare già in caduta al momento dell’intervento) e per il difensore casertano c’è anche l’espulsione per doppia ammonizione. Lo stesso Perez, però, manda alta la conclusione dagli undici metri (62′). Avella sale nuovamente in cattedra su tentativo dal limite di Caporale: bravo ad allungarsi il portiere ed a bloccare in due tempi (65′). Sia pure in inferiorità numerica la Casertana chiude il match al 69′ con Icardi: conclusione da oltre venti metri che si infila nell’angolino alla destra di Crispino. Solo per le statistiche la realizzazione di Sparandeo su assistenza in area di rigore del solito Perez (76′). Poi ci pensa ancora Avella a neutralizzare in angolo un tentativo di Franco dal limite dell’area (86′), mentre sbaglia da solo Ekuban qualche secondo più tardi dopo l’unica incertezza in uscita dall’estremo difensore rossoblù (88′). I quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara servono soltanto ad allungare il brodo. La vittoria, finalmente, è della Casertana.

Nella foto @GiuseppeScialla l’esultanza di Carillo e della formazione rossoblù dopo la rete che ha sbloccato l’incontro al Giovanni Paolo II di Francavilla Fontana

Giovanni Fiorentino