E’ un Francavilla in crescita

Quattro sconfitte nelle prime cinque giornate i campionato. Ma negli ultimi due turni per la compagine di Trocini sono arrivati i successi con Potenza ed a Monopoli

Un inizio di stagione difficile per la Virtus Francavilla, avversaria nel pomeriggio di domenica della Casertana al Giovanni Paolo II. Archiviata l’indolore eliminazione in Coppa Italia per mano del Catanzaro, i biancoazzurri di Ezio Trocini (che in questi giorni ha festeggiato i due anni sulla panchina pugliese) ci hanno messo un po’ a trovare il passo giusto per risalire la graduatoria.

Nelle prime cinque giornate sono arrivate quattro sconfitte, tutte di misura, con Bari, Turris, Juve Stabia e Catania ed appena un pareggio interno con la Vibonese. Nelle tre gare che sono seguite prima lo 0-0 di Pagani, e poi due successi di fila con Potenza e, soprattutto, al Veneziani di Monopoli.

Consolidato il tre-cinque-due del tecnico ex Rende, anche se contro la Casertana ci sarà sicuramente qualche variazione almeno nell’undici di partenza considerata la squalifica di Zenuni (maglia numero 4, classe 1997), appiedato per un turno dal Giudice sportivo per cumulo di ammonizioni.

Tra i pali certa la presenza dell’ex falchetto Crispino (1, 1994), tornato in Puglia dopo la precedente esperienza col Bisceglie. Tra campionato e Coppa non ha lasciato neanche un minuto al più giovane Costa (22, 1998) confermato rispetto alla scorsa stagione dove ha collezionato complessivamente tredici presenze.

Nel terzetto di retroguardia, considerata l’indisponibilità del capitano Marino (18, 1988), assente per infortunio ormai dalla scorsa stagione, sono in cinque a giocarsi il posto. Certa la presenza di Caporale (17, 1995), lungo centrale pescato tre anni fa in serie D ed oggi attenzionato da molte società della categoria cadetta. Per lui nelle fasi conclusive del mercato si era fatto avanti anche il Catanzaro, ma alla fine l’affare non si è perfezionato. A destra dovrebbe esserci Delvino (15, 1998), mentre dalla parte opposta non è da escludere la presenza dell’esperto Pambianchi (3, 1989), reduce da due sofferte stagioni dal punto di vista fisico e fedelissimo di Trocini già dai tempi del Rende. Le alternative sono rappresentate dall’ex Rieti Celli (5, 1997) e da Sparandeo (19, 1999), mentre decisamente minori le possibilità di impiego di Pino (13, 1996) a cui finora il tecnico ha riservato solo spiccioli di minutaggio.

In mediana le previsioni indicano l’utilizzo di Franco (16, 1992, ex Cesena ma pure lui con Trocini con la maglia del Rende), mentre per la sostituzione dello squalificato Zenuni una maglia da titolare sarà disponibile per Castorani (6, 1999). Sulla corsia di destra attenzione a Giannotti (7, 1999) che la scorsa stagione sempre del Rende fece ammattire mezza difesa della Casertana nel match disputato al Marulla di Cosenza. A coprire la fascia mancina, invece, Nunzella (21, 1992), elemento dotato di un gran sinistro e molto pericoloso sui calci piazzati. Under le alternative rappresentate da Calcagno (25, 2000, arrivato dall’Arzignano) e Carella (8, 2001) utilizzati pochissimo fino a questo momento della stagione.

Nel ruolo di raccordo da centrocampo e attacco il guizzante Di Cosmo (27, 1998), già nell’organico biancoazzurro nello scorso campionato e tornato nuovamente in prestito dalla Virtus Entella alla fine del mercato estivo. Ma nell’ultima gara contro il Monopoli si è rivisto in campo anche il gioiellino Tchetchoua (23, 2000) a cui sono bastati nove minuti per mettere a segno la prima rete in campionato.

Sul fronte offensivo, in attesa del pieno recupero di Vazquez (9, 1993) che contro la Casertana dovrebbe comunque essere nell’elenco dei convocati, il peso dell’attacco è principalmente affidato all’argentino Perez (10, 1989), già autore di tre realizzazioni fino a questo momento della stagione. Al suo fianco potrebbe giostrare Mastropietro (11, 1999) che nasce trequartista ma può occupare anche il ruolo di seconda punta. Nel reparto anche Puntoriere (26, 1998) e il giovanissimo Buglia (14, 2002), pescato nella Promozione laziale la scorsa stagione. Il volto nuovo è, però, il possente ghanese Ekuban (20, 2000) arrivato dal Verona e che si è legato alla Virtus Francavilla con un contratto biennale.

L’ex Crispino con la maglia della Casertana in occasione della trasferta della scorsa stagione al “Giovanni Paolo II” di Francavilla Fontana (foto @GiuseppeScialla)

Massimo Iannitti