Turris: tanti gli ex che aspettano la Casertana

Sono sei nell’organico corallino ed uno anche nello staff tecnico

Trecentosedici presenze con la maglia della Casertana. Questo il numero di gare ufficiali con i falchetti collezionate dai sei ex rossoblù che sono attesi domenica prossima con la casacca della Turris.

Si comincia dall’ex capitano rossoblù Pasquale Rainone. Arrivato dall’Ischia nel gennaio 2015 il difensore classe 1988 ha collezionato la sua prima apparizione con la Casertana il primo febbraio 2015 (match al Pinto con la Paganese, 1-0 il risultato finale con rete di Rajcic). L’ultima a Monopoli lo scorso 8 marzo (successo esterno per 0-1, gol di Corado su calcio di rigore). In totale sono 146 le presenze con la Casertana con ben 5 reti messe a segno.

Insieme a lui ci sarà anche Filippo Lorenzini, centrale di retroguardia mancino del 1995. Per lui tre stagioni di fila con la Casertana dal 2016-2017 fino al 2018-2019. In totale 88 gare ufficiali con la maglia rossoblù e 2 realizzazioni.

Due stagioni con i falchetti pure per il centrocampista classe 1996 Antonio Romano dal 2017 al 2019. Positivo il primo anno sotto la gestione D’Angelo, un po’ in ombra, al pari di tutta la squadra, nel secondo. Per lui 45 apparizioni con la Casertana e 1 marcatura al Torre di Pagani direttamente su calcio di punizione.

Stesso numero di campionati per Luca Giannone giunto a Caserta nel gennaio 2016 ed andato via un anno dopo nel corso del mercato invernale per passare al Fondi. Sono 31 le gare ufficiali in maglia rossoblù per il trequartista napoletano e ben 7 le reti.

Recenti gli ultimi due ex a cominciare da Simone Tascone (6 presenze ed 1 rete in campionato) e Malick Lame, appiedato per un problema fisico la scorsa stagione e mai utilizzato dal tecnico Ginestra.

Ma anche nello staff tecnico della Turris c’è un ex: si tratta del preparatore atletico Giuseppe Ambrosio, apprezzato per quattro anni con la Casertana dal 2012 al 2016.

Nella foto @GiuseppeScialla l’esultanza dell’ex difensore rossoblù Filippo Lorenzini dopo la rete messa a segno al Pinto contro la Cavese nella stagione 2018-2019

Redazione