Casertana: ad Avellino solo due successi in ventiquattro precedenti

L’ultima vittoria risale al 1968 quando si giocava al Piazza d’Armi: i falchetti Dal Monte e Cavazzoni ribaltarono il vantaggio biancoverde di Ghio

Una sfida lunga ottant’anni quella tra Avellino e Casertana. Le due formazioni si sono trovate di fronte in ben ventiquattro occasioni tra campionato e Coppa e giusto la metà dei precedenti parla in favore dei padroni di casa irpini. Dieci, invece, i pareggi ed appena due le vittorie esterne della formazione rossoblù.

L’ultima volta al Partenio in occasione della sfida di Coppa Italia della stagione 2015-2016 con gli irpini di Tesser capaci di superare col risultato di 3-0 i falchetti di Romaniello con le reti di Tavano, Mokulu e Trotta. Gara che venne interrotta per circa dieci minuti a causa di un black-out elettrico che interessò l’impianto avellinese.

In campionato, invece, Avellino-Casertana manca dalla stagione di C1 1992-1993 ed anche in quella occasione si registrò un successo dei padroni di casa (2-0, reti nella ripresa di De Marco e Fresta su calcio di rigore) guidati in panchina dal compianto Adriano Lombardi a cui è dedicata la struttura irpina. A pagare per quella sconfitta fu il tecnico casertano Franco Varrella esonerato a sostituito dalla settimana successiva da Giancarlo Ansaloni.

Risale, invece, alla serie B 1991-1992 l’ultimo pareggio al Partenio (0-0 il finale) con Bucci bravo a neutralizzare un rigore a Stringara a sette minuti dallo scadere. Punto che non servì, ai fini della classifica, a nessuna delle due formazioni poi retrocesse in C1.

Per ritrovare l’ultima vittoria della Casertana ad Avellino bisogna tornare indietro addirittura alla stagione di serie C 1967-1968 (1-2). Gara che venne disputata il 2 giugno 1968 al Piazza d’Armi che era ubicato nei pressi del vecchio carcere borbonico (al suo posto sorge oggi il Tribunale di Avellino destinato anche questo ad un prossimo abbattimento): vantaggio dei padroni di casa dopo pochissimi minuti grazie a Ghio ribaltato nella ripresa dalle realizzazioni di Dal Monte e Cavazzoni, quest’ultima rete dopo una conclusione di Cominato respinta dall’estremo difensore biancoverde Facchetti.

Ancora più lontana nel tempo il primo successo della Casertana in terra irpina. E’ quello del 9 ottobre 1955 valido per il campionato di IV serie 1955-1956 (3-4). Avellino avanti di una rete a trenta minuti dalla fine dopo le marcature di Budriesi, Lionetti e Lo Schiavo per i biancoverdi e la doppietta dell’istriano Marchiolli per i rossoblù. Ad un quarto d’ora dallo scadere a segno ancora Marchiolli, mentre all’81’ Nino Gravina sigla la rete della vittoria dopo una azione personale iniziata da metà campo.

Tra i precedenti da ricordare, inoltre, uno spettacolare 4-4 tra Avellino e Casertana nel campionato di serie C 1950-1951. Biancoverdi avanti di quattro reti ad inizio ripresa dopo la marcatura di Vignapiano pochi minuti dopo l’intervallo. Poi si materializza la rimonta della compagine rossoblù: il piemontese Rossi accorcia al 66′ e l’ischitano Barile va a segno al 77′. Negli ultimi minuti dell’incontro le realizzazioni di Spaggiari (86′) ed ancora Rossi (88′).

Nella foto Bucci neutralizza il rigore calciato da Stringara nel derby Avellino-Casertana della stagione 1991-1992 di serie B

Redazione