Col Catanzaro il bilancio è favorevole ai falchetti

Sul terreno di gioco della Casertana è il diciassettesimo confronto ufficiale tra le due formazioni: nelle ultime tre stagioni il risultato è stato 2-1 per i rossoblù

Già in sedici occasioni Casertana e Catanzaro si sono trovate di fronte con i calabresi come ospiti. Nove le vittorie dei falchetti, cinque i pareggi e soltanto due i successi della compagine giallorossa.

Nelle ultime tre stagioni il risultato è stato sempre di 2-1 in favore dei rossoblù, a cominciare dalla sfida dello scorso campionato di Lega Pro 2019-2020 con realizzazioni di Castaldo e Starita nel corso della prima frazione di gioco seguite dalla rete calabrese siglata da Casoli. Vittoria in rimonta, poi, nella stagione 2018-2019: Maita porta in vantaggio il Catanzaro, ma qualche minuto più tardi Castaldo impatta direttamente su calcio di rigore. Nella ripresa la marcatura decisiva di D’Angelo. Combattuto anche l’incontro della serie C 2017-2018: Turchetta sblocca il risultato dopo appena dieci minuti, ma prima dell’intervallo c’è il pareggio di Falcone. Nel secondo tempo decide la sfida una rete di D’Anna.

Pareggio (0-0 in finale) nel campionato 2016-2017 con la Casertana mai pericolosa nel confronto col Catanzaro, fanalino di coda del raggruppamento, mentre decisamente più avvincente il 2-2 della precedente stagione 2015-2016. A segno prima il giallorosso Mancuso, ma nel secondo tempo De Angelis e Jefferson ribaltano il risultato prima del definitivo pari messo a segno da Razzitti in prossimità dello scadere del tempo. Nel 2014-2015 altra vittoria della Casertana e sempre per 2-1: reti rossoblù di Cissè ed Agodirin, mentre ancora Razzitti riduce il passivo dal dischetto degli undici metri.

Tornando a ritroso nel tempo si arriva agli anni Novanta. Nella C2 1996-1997 finisce 0-0 la gara tra le formazioni di Orlandi e Sabatini valida per la trentunesima giornata di campionato. Poi nella stagione 1990-1991 Casertana e Catanzaro si incontrano due volte al Pinto:  in Coppa Italia i falchetti si impongono col risultato di 2-0 con le reti di Aiello e Piccinno. In campionato finisce 1-0 con una realizzazione di Cerbone a due minuti dalla fine.

Importanti e particolarmente sentite anche le sfide degli anni Ottanta. Nella Coppa Italia 1987-1988 è un rigore messo a segno da D’Ottavio a regalare l’1-0 alla Casertana nell’incontro disputato nel mese di agosto 1987. Nel campionato di C1 1986-1987 medesimo risultato con gol al 90′ di Suppa, anche se al termine della stagione saranno proprio i calabresi insieme al Barletta ad ottenere la promozione nella categoria cadetta con la Casertana che chiuderà al terzo posto della graduatoria. L’amaro nel finale è riservato alla formazione rossoblù nel campionato 1984-1985: nella ripresa Ianniello sblocca il risultato, ma ancora al 90′ è Mauro ad impattare per i giallorossi per il definitivo 1-1.

Decisamente più lontani negli anni gli ultimi quattro confronti tra le due compagini a cominciare dall0 scialbo 0-0 della stagione di serie B 1970-1971. Da questo si passa direttamente agli anni Cinquanta. L’ultima vittoria del Catanzaro è del campionato 1958-1959: finisce 0-1 con marcatura di Fanello nella ripresa. Stagione comunque anomala dove non sono previste retrocessioni. I calabresi, invece, chiudono in vetta il girone ed ottengono il passaggio in serie B. In precedenza il Catanzaro si era imposto al Comunale anche nella stagione di serie C 1951-1952 con le reti di Marini e Bilotti che fissano il definitivo 0-2.

Il primissimo precedente, invece, è della stagione 1950-1951 sempre in Terza serie. Finisce 1-0 per la Casertana grazie al gol di Gè all’88’ col centravanti che di testa finalizza un calcio di punizione di Rabagliati infilando l’angolo alla sinistra del portiere calabrese Siligardi.

Nella foto @GiuseppeScialla Alfageme contrastato da Sirri in Casertana-Catanzaro della stagione 2017-2018

Redazione