Casertana, attacco decimato col Catanzaro

Fuori in tanti nella sfida con la formazione giallorossa. Non è da escludere un cambio nel modulo da opporre ai calabresi

Una formazione rossoblù con un organico ridotto ai minimi termini quella che affronterà il Catanzaro nel pomeriggio di domani al Partenio-Lombardi di Avellino.

Fuori dalla contesa ancora Castaldo (out ormai dall’esordio in campionato a Potenza), ma l’elenco comprende anche Cavallini, Origlia e Fedato, con quest’ultimo che ha saltato pure l’allenamento di rifinitura di stamane ad Arienzo. Indisponibili, inoltre, pure Santoro e Matarese.

Per l’ex Frosinone prevista una visita di controllo nella giornata di domani per appurare le condizioni del ginocchio sinistro uscito malconcio nel corso della sfida di Teramo. Le impressioni per lui, come evidenziato dal tecnico Guidi nel corso della conferenza-stampa di presentazione dell’incontro, purtroppo non tendono all’ottimismo.

Una Casertana, di conseguenza, ridotta in grosse difficoltà (convocati anche i giovanissimi De Vivo, difensore, e De Lucia, centrocampista, ma si rivede anche Ciriello rimasto fuori a scopo precauzionale a Teramo) soprattutto nel reparto offensivo dove tra i disponibili ci sono solo Cuppone ed il giovane De Sarlo, ex Primavera della Salernitana e lo scorso anno con la maglia del Rieti, oltre che il 2002 Petito. Non sarebbe da escludere un cambio modulo rispetto al quattro-tre-tre proposto nelle prime tre uscite stagionali, anche se l’allenatore toscano non ha anticipato nulla in questo senso.

Nella foto @GiuseppeScialla il centrocampista rossoblù Bordin

Redazione