La Casertana illude, subisce poi impatta al 90′

Falchetti avanti di due reti all’intervallo; poi la rimonta dei rossoverdi umbri. Ma allo scadere è 3-3

CASERTANA – TERNANA 3-3

Casertana (4-3-3): Dekic; Hadziosmanovic, Konate, Carillo, Setola; Izzillo, Santoro (Petito 89′), Icardi (Bordin 55′); Matarese (Varesanovic 83′), Cuppone, Fedato. A disp. Zivkovic, Avella, Buschiazzo, Petruccelli, De Sarlo, Ciriello, Matese, Valeau, De Lucia. All. Guidi

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Laverone, Boben, Diakitè (Russo 68′), Mammarella (Frascatore 66′); Kontek (Proietti 60′), Palumbo; Peralta (Partipilo 66′), Falletti, Torromino (Furlan 60′); Vantaggiato. A disp. Vitali, Damian, Ferrante, Suagher, Paghera, Raicevic, Salzano. All. Lucarelli

Arbitro: D’Ascanio di Ancona

Reti: Fedato (C) 30′ su rigore, Matarese (C) 37′, Falletti (T) 48′, Peralta (T) 50′, Furlan (T) 84′, Cuppone (C) 90′

Ammoniti: Izzillo, Konate (C); Boben, Kontek, Diakitè, Proietti, Falletti (T)

 

AVELLINO – Troppo bella la Casertana del primo tempo; troppo forte la Ternana che nella ripresa ribalta sia il risultato che i falchetti. Ma giusto al 90′ il meritato pareggio per la formazione di Guidi che conquista un punto prestigioso contro una temibile avversaria.

Per quanto riguarda le formazioni di partenza Casertana e Ternana si presentano all’incontro senza i due capitani: all’appello mancano per infortunio sia Castaldo che Defendi alle prese con i rispettivi infortuni. In avanti Guidi propone il terzetto Matarese, Cuppone e Fedato, ma cambia anche la mediana con l’innesto di Santoro e Icardi. Difesa più coperta e di grande fisicità con la coppia centrale Konate-Carillo. In casa rossoverde “turn-over” da parte del tecnico Lucarelli: esordio stagionale per Boben e Palumbo, ma cambiano anche gli esterni offensivi con l’inserimento sin dal primo minuto di Peralta e Torromino.

Primo tempo – partenza positiva della Casertana. Arrivano alla conclusione prima Izzillo (4′), poi Matarese (6′) ed infine Santoro (8′) ma Iannarilli non si lascia sorprendere. La Ternana prova ad affacciarsi dalle parti di Dekic giusto al 15′. Traversone insidioso di Mammarella per Vantaggiato con Carillo che è bravo ad anticipare in angolo l’attaccante avversario. Più pericolosa la compagine rossoverde a distanza di qualche minuto (21′): ci prova dalla distanza Kontek col pallone che passa non di molto lontano alla sinistra della porta difesa da Dekic. La risposta della Casertana è immediata ed è affidata all’esordiente Fedato (21′) che si libera di Laverone e lascia partire un insidioso rasoterra che finisce di poco sul fondo. Stessa sorte per un’altra conclusione di Izzillo che si perde poco lontano dalla porta difesa da Iannarilli (23′). La formazione rossoblù insiste e dopo un salvataggio dell’estremo difensore umbro su Cuppone da sotto misura (27′) passa meritatamente in vantaggio. Iannarilli è ancora una volta bravo a respingere su Fedato, ma sulla ribattuta il portiere della Ternana è costretto a mettere giù in piena area Cuppone. Rigore legittimo che lo stesso Fedato realizza (30′). Compagine ospite che accusa il colpo e rischia di subire il raddoppio con Cuppone autore di una bella conclusione che termina di poco sul fondo (36′). Ma la seconda realizzazione dei falchetti è solo rimandata di qualche secondo: tocca a Matarese mettere a segno il raddoppio con un potente destro su punizione che non lascia scampo all’incolpevole Iannarilli (37′). Prova a scuotersi la Ternana al 41′: calcio piazzato di Mammarella e colpo di testa di Diakitè. Il pallone attraversa tutta l’area piccola prima di spegnersi sul fondo. Su questa occasione si chiude, di fatto, la prima frazione di gioco.

Secondo tempo – ad inizio ripresa la Ternana prova a scuotersi immediatamente con l’ex Lecce Torromino. Interessante il suo destro “a giro”, ma il pallone si perde sul fondo alla sinistra di Dekic (47′). Ma la compagine umbra accorcia le distanze a distanza di un minuto con Falletti (48′). Potente il tiro del sudamericano, ma Dekic non è esente da colpe nell’occasione col pallone che gli sfila dalla mano destra terminando in fondo al sacco. In difficoltà, adesso, la Casertana, e la Ternana ne approfitta subito. Dormita generale della retroguardia rossoblù e Peralta, dall’altezza del dischetto, infila alla destra di Dekic stavolta incolpevole (50′). A questo punto il tecnico Guidi prova a cambiare qualcosa in mezzo al campo in chiave di contenimento con l’inserimento di Bordin per Icardi (55′). Ma pure Lucarelli immette forze fresche sul terreno di gioco del “Partenio” con gli inserimenti di Proietti (per Kontek) e Furlan (al posto di Torromino) al 60′. Più tardi tocca a Frascatore prendere il posto di Mammarella insieme a Partipilo per Peralta (66′). La Casertana, comunque, torna ad affacciarsi dalle parti di Iannarilli con Izzillo: buono il colpo di testa susseguente ad un tiro dalla bandierina che termina, però, alto (69′). La replica della Ternana è affidata al neo entrato Furlan: tiro-cross che subisce anche una deviazione da parte di un difensore rossoblù prima che Dekic riesca a ribattere (73′). Ci prova, poi, anche l’ex Virtus Francavilla Partipilo (81′): buono il movimento in piena area di rigore del mancino rossoverde, un po’ meno la conclusione e stavolta Dekic non si lascia sorprendere. Ma all’84′ il portiere rossoblù incassa la terza rete: ci prova su punizione Furlan ed il pallone si insacca giusto all’incrocio con la Ternana che completa la rimonta. Non è finita. Giusto al 90′ arriva il pareggio. Lo sigla Cuppone, alla seconda rete consecutiva, di testa infilandosi in mezzo ai due centrali e superando Iannarilli. Dopo sei minuti di recupero il direttore di gara sancisce il 3-3 finale.

Redazione