Casertana: i successi a tavolino degli ultimi cinquant’anni

I più recenti con Matera e Paganese; negli anni Settanta con Turris e Potenza

Doveva essere la domenica del ritorno al calcio giocato per la Casertana, ma le carenze organizzative del Trapani hanno avuto la meglio. Successo “a tavolino” in arrivo per la formazione rossoblù: tre punti in classifica che saranno ratificati dal Giudice sportivo nel primo comunicato ufficiale della stagione.

Dagli anni Settanta ad oggi nella storia della Casertana non è certo la prima volta che si incamera una vittoria senza colpo ferire. Recentissimo l’ultimo precedente che risale alla stagione 2018-2019: Matera escluso dal campionato nel girone di ritorno e per i falchetti allora guidati in panchina dalla coppia Esposito-Di Costanzo un successo senza neanche scendere in campo.

Per ritrovare un altro successo simile bisogna poi tornare indietro al campionato di serie D 2000-2001: al “Torre” la Casertana affronta la Paganese, ma l’incontro si conclude anticipatamente poco prima dell’intervallo su decisione del direttore di gara Bruno di Lecce. La motivazione è una invasione di campo di uno sparuto gruppo di sostenitori azzurrostellati. Il Giudice sportivo sentenzierà la vittoria della compagine rossoblù.

Decisamente più lontana nel tempo la vittoria a Torre del Greco sul campo della Turris nella stagione 1974-1975 di serie C. Subito dopo il pareggio di Martina a venti minuti dalla fine Govetto (subentrato a Ranieri) viene colpito da un oggetto lanciato dagli spalti. La Casertana gioca gli ultimi minuti dell’incontro in inferiorità numerica essendo esaurite le sostituzionia disposizione del tecnico Bagni. L’1-1 finale sarà tramutato in successo “a tavolino” per la formazione rossoblù.

Burrascosa anche la gara di Potenza del campionato di serie C 1972-1973. I lucani agguantano il pareggio a tre minuti dalla fine ed un attimo dopo si scatena la furia dei sostenitori potentini che lanciano sul terreno di gioco pietre e bottigliette all’indirizzo del collaboratore di linea dell’arbitro Silicorni di Novara sarà costretto a sospendere l’incontro.

Giovanni Fiorentino