A Trapani non si gioca: in arrivo il successo a tavolino per la Casertana

Carenze organizzative per i siciliani che pure erano riusciti a mettere insieme una formazione da opporre ai falchetti

TRAPANI – CASERTANA non disputata

Trapani: Bruno, Barbara, Fili, Laurenzi, Del Prete, Luperini, Cataldi, Tolomello, Molinari, Evacuo, Pettinari. A disp. Canino, Culcasi, Ceesay, Graziano, Magnano. All. Biagioni

Casertana: Dekic, Hadziosmanovic, Carillo, Petta, Valeau, Bordin, Santoro, Varesanovic, Cuppone, Cavallini, De Sarlo. A disp. Zivkovic, Avella, Longobardo, Ciriello, Setola, Matese, Petito, Castaldo, Gambino. All. Guidi

Arbitro: Marini di Trieste

TRAPANI – Tutto come nelle previsioni. La Casertana si presenta al “Provinciale” di Trapani ma non gioca, complici i problemi societari del club siciliani che pure all’ultimo momento era riuscito a mettere insieme una squadra attingendo alla Primavera granata.

Alla presenza di ben sei Ispettori Federali sono emerse le ultime carenze del Trapani: le ultime quelle che riguardavano la presenza di un medico sociale e di un allenatore. Se per Biagioni è arrivato all’ultimo momento il tesseramento, non così per il responsabile sanitario della compagine granata tenuto conto dell’assenza del titolare dottor Mazzarella. A questo bisognerebbe aggiungere, a quanto pare, ulteriori mancanze relative all’applicazione del protocollo sanitario da parte del sodalizio siciliano.

Il direttore di gara Marini di Trieste, di concerto con gli Ispettori Federali, dopo aver atteso 45′ come da regolamento, ha preso atto della mancata disputa dell’incontro.

Giudice sportivo che dovrebbe, quindi, sancire la vittoria “a tavolino” della Casertana con conseguente attribuzione di un punto di penalizzazione in graduatoria al Trapani.

Redazione