Girone C: sedici volti nuovi nel raggruppamento

cerofolini 2bis.jpg
Michele Cerofolini, esordio in maglia rossoblù (Foto Giuseppe Scialla)

Sale a 523 il numero dei calciatori utilizzati fino a questo momento della stagione

Mercato di “riparazione” aperto e tanti volti nuovi (o vecchie conoscenze) nel raggruppamento meridionale di Lega Pro. Sono sedici gli esordi stagionali nel girone che fanno salire a 523 il numero dei calciatori finora utilizzati in campionato; a questi bisogna aggiungere altri tre elementi che, invece, hanno solo cambiato società di appartenenza restando nello stesso raggruppamento.

E’ il caso del centrocampista Rosario Bucolo e del trequartista Lele Catania che nella giornata di ieri sono scesi in campo per la prima volta con la maglia della Sicula Leonzio dopo aver disputato il girone di andata col Catania. Stesso discorso per l’altro centrocampista Andrea Risolo che ha terminato qualche giorno fa la sua esperienza col Catanzaro per far ritorno alla Virtus Francavilla.

Esordio stagionale in campionato, invece, per Fornito con la casacca del Rende. Nella prima parte della stagione vissuta col Catania era stato utilizzato esclusivamente in una occasione nella sfida di Coppa Italia contro la Sicula Leonzio. Si è rivisto nel raggruppamento meridionale di Lega Pro anche il centrocampista D’Angelo ex Sicula Leonzio. Non positiva la sua esperienza in serie B col Livorno e nei giorni scorsi è passato al Potenza scendendo in campo nel pomeriggio di ieri nel confronto del “Viviani” contro la Ternana. Rientro alla base anche per Manneh, col centrocampista gambiano che ha fatto ritorno al Catania dopo aver indossato nel corso di questa stagione la maglia della Carrarese.

“Prima” in campionato anche per il giovane attaccante di origine rumena Birligea, classe 2000 in forza al Teramo. In maglia biancorossa aveva collezionato già quattro apparizioni ma solo in Coppa Italia.

Doppio esordio, invece, nelle fila di Cavese, Picerno e Reggina. Per i metelliani in campo sia il difensore Marzupio che l’estremo difensore D’Andrea, entrambi classe 2000. Relativamente ai rossoblù lucani le “prime” sono quelle del difensore Squillace (lo scorso anno alla Sicula Leonzio e fermo nel girone di andata) e dell’attaccante Cecconi arrivato in questa finestra di mercato dalla Pro Vercelli. Infine alla capolista Reggina non sono bastati gli esordi di Liotti (arrivato dal Pisa) e Sarao (tornato pure lui nel girone meridionale dopo l’esperienza col Cesena) per evitare la sconfitta con la Cavese nel pomeriggio di sabato.

Sta cambiando molto il Rieti. La “testimonianza” sono i tre innesti che hanno giocato nell’anticipo contro il Picerno. In difesa l’ex Latina Celli, a centrocampo Serena (“figlio d’arte” arrivato dal Padova) ed infine in avanti il giovane attaccante Russo, classe 1999 prodotto del settore giovanile del Napoli e poco utilizzato nel girone di andata vissuto con la Pro Vercelli.

Un “volto nuovo” anche per Bisceglie, Vitebese e Casertana. Nella compagine nerazzurra esordio per il trequartista Romani (giunto dal Fossano), mentre nei laziali si è visto per la prima volta in campo l’attaccante Bunino, ex Padova. Infine nella Casertana rientro, dopo la precedente esperienza col Bisceglie, nel girone meridionale di Lega Pro per il giovane estremo difensore Cerofolini.

Redazione