Generazione Z: in panchina tanti giovani che attendono l’esordio in campionato

giovani calciatori.jpg

Per la prima del girone di ritorno i tecnici del girone C hanno attinto a piene mani nelle compagini Berretti ed Under 17

A mercato ancora “aperto” la prima giornata del girone di ritorno nel raggruppamento meridionale di Lega Pro è stata anche l’occasione per delle nuove “apparizioni” sulle panchine delle venti squadre che compongo il girone. Tutti elementi nati dopo il 2000 (i cosiddetti “Generazione Z“) aggregati per l’occasione dalle compagini Berretti ed Under 17 che hanno “assaporato” per la prima volta l’ambiente della Lega Pro.

Nella Casertana prima in panchina sia per il centrocampista aversano Paolo Ciardulli (classe 2002) che per il difensore Davide De Vivo, centrale casertano del marzo 2003 proveniente dalla Under 17. “Vecchia” conoscenza del girone, invece, per quanto riguarda la Virtus Francavilla: il tecnico Trocini ha aggregato alla prima squadra il difensore Andrea Sarcinella, pure lui del 2002. Il calciatore tarantino ha addirittura già all’attivo due presenze in Lega Pro nelle fila del Matera nella passata stagione contro Reggina e Rieti. Il tutto prima dell’esclusione della società lucana dal campionato di serie C.

Tre “new-entry” anche nel Catanzaro dove il tecnico Grassadonia ha attinto a piene mani nella compagine Berretti per completare l’elenco dei convocati. Si tratta del difensore Paolo Brugnano e dei centrocampisti Simone Mirarchi ed Antonio Siracusa, tutti classe 2001.

Nella Cavese, invece, si è rivisto in panchina nella gara con la Reggina il centrocampista Alessandro De Luca (2001), mentre prima apparizione per il mediano Giuseppe Mirante, pure lui del 2001, arrivato in prestito nel corso di questa sessione di mercato dal Benevento. A Potenza, invece, in attesa dell’esordio in campionato il giovane attaccante Giovanni Volpe, classe 2002 già utilizzato in Coppa Italia contro Rende e Catania.

Discorso simile alla punta lucana pure per tre portieri: si tratta di Antonio Pizzella (2001, ieri era il “dodicesimo” stante l’assenza di Abibi) dell’Avellino, Luca Liso (2002, terzo estremo difensore dopo Frattali e Marfella) del Bari e Francesco Governali (2002 anche lui, “secondo” del titolare Polverino non essendo stato convocato Nordi) della Sicula Leonzio.

Non da meno i gemelli Matteo ed Emanuele Menghi, centrocampisti classe 2001 della Viterbese. Anche loro hanno già esordito in Lega Pro nella scorsa stagione ed ora sono aggregati alla prima squadra gialloblù ed attendono la “prima” stagionale in campionato.

Infine tre volti nuovi anche nella Vibonese. Il primo è il centrocampista Yuri Doko, classe 2002 scuola Ascoli che la società calabrese ha “pescato” nell’Altamura. A seguire l’attaccante Bruno Riga, classe 2003 (novembre) che arriva dal settore giovanile vibonese, e la giovane punta siciliana Samuel Spinelli, anche lui del 2002, che è arrivato a Vibo Valentia la scorsa estate dalla Pro Calcio Flavense.

Redazione