Girone C: quelli che… hanno la valigia pronta

lodi-1.jpg
Francesco Lodi ha lasciato Catania per approdare alla Triestina (Foto tratta dal web)

Davvero tanti i calciatori che appaiono in esubero nelle squadre che compongono il raggruppamento meridionale di Lega Pro

Pollice alzato e borsa Luis Vuitton in bella mostra: ha fatto rapidamente il giro del web la foto di Ciccio Lodi appena sbarcato in aeroporto per la sua nuova avventura calcistica con la Triestina. Addio, quindi, a Catania, ed ora il suo sinistro magico sarà pronto ad… incantare il “Grezar”. Ma quali sono gli altri calciatori nel raggruppamento meridionale di Lega Pro che hanno ormai la… valigia pronta? Vediamo, squadra per squadra, chi sono i partenti più o meno annunciati.

Avellino – la priorità è aumentare numericamente l’organico di Capuano. Poi si può cominciare anche a cedere qualche elemento poco utilizzato finora. E’ il caso di Nije (1999, 441′ in campo) e Palmisano (1997, 263′) senza dimenticare l’altro centrocampista Evangelista (1995, 12′ di gioco complessivi). In attacco difficilmente resterà in maglia biancoverde Alfageme (1984, 1008′ stagionali), ma potrebbe andare via anche l’altro argentino Illanes Minucci (1997, 1165′).

Bari – in uscita due attaccanti: il primo è Neglia (1991, 281′) ed il secondo è Ferrari (1995, 278′). Ma con loro rischiano di terminare anzitempo la loro avventura in maglia biancorossa anche i centrocampisti Awua (1998, 612′) e Folorunsho (1998 anche lui, 292′ di gioco) che per vari motivi stanno trovando poco spazio nello schieramento di Vivarini. Molte richieste per Simeri (1993, 1377′) ma difficilmente l’attaccante lascerà Bari. Discorso opposto per Kupisz (1990, 664′) e, forse, Corsinelli (1997, 206′).

Bisceglie – per il momento la società nerazzurra resta alla finestra. “Sirene” di mercato per l’attaccante Letizia (1987, 287′), ma pure per il difensore centrale Piccinni (1986, 1595′) che ha molti estimatori in Lega Pro. Da limare, inoltre, il parco-attaccanti: in forse la permanenza di Manicone (1998, 464′) e di Ebagua (1986, 214′) con quest’ultimo che finora ha dato un contributo di gran lunga inferiore alle attese.

Casertana – l’arrivo dalla Fiorentina di Cerofolini crea “abbondanza” nel reparto dei portieri: c’è bisogno, quindi, di sfoltire qualcosa. Rinunciare a Crispino (1994, 1830′ di gioco) o mandare in prestito uno tra Galluzzo (1998, 45′ in Coppa) o Zivkovic (1999, 135′)? Se ne saprà qualcosa in più nei prossimi giorni. Tranne che in difesa ogni eventuale nuovo ingaggio in mediana od in attacco creerebbe un sovrannumero con la conseguenza di altrettante uscite.

Catania – in uscita sicuramente Barisic (1995, 536′), ma l’attaccante esterno appare solo il primo della lista. Ci sono da piazzare pure il difensore Marchese (1984, 519′) ed uno tra Di Piazza (1988, 1426′) e Curiale (1987, 855′) con l’ex Lecce che al momento sembra avere più mercato rispetto al secondo. Verso l'”addio” anche il centrale di retroguardia Saporetti (1996, 210′) ed il centrocampista Welbeck (1994, 950′). Dopo l’ingaggio di Curcio dal Vicenza uno tra Sarno (1988, 429′) e Di Molfetta (1996, 1205′) appare di troppo.

Catanzaro – Calì (1997, 114′) è ormai “andato” con probabile destinazione Viterbese e stesso discorso anche per Risolo passato ufficialmente alla Virtus Francavilla. Lo seguirà pure Mangni (1993, 199′) che in maglia giallorossa è diventato lontano “parente” di quello ammirato a Monopoli. Ma la “rivoluzione” catanzarese riguarderà anche il pacchetto difensivo: ai saluti Figliomeni (1987, 478′), ma probabilmente anche Signorini (1990, 589′). Potrebbe restare, invece, Nicoletti (1998, 936′) sia pure al centro di numerosi interessamenti da parte di società di Lega Pro. L’ex portiere rossoblù Adamonis (1997, 300′) in cerca di sistemazione, mentre tornerà al “mittente” Pescara il difensore centrale Elizalde (2000, 37′).

Cavese – il mercato “blu-foncè” gira attorno al giovane estremo difensore Bisogno (2000, 1305′ in campo). Tra le altre forte l’interessamento del Parma che potrebbe fargli vestire immediatamente la maglia biancoscudata. Sicuramente in partenza Sandomenico (1990, 349′), che già da qualche settimana non figura nell’elenco dei convocati di Campilongo.

Monopoli – tante le richieste per il trequartista Fella (1993, 1218′), ma il bomber biancoverde non si muoverà dal “Veneziani”. Da risolvere, invece, i prestiti sia di Nanni (2000, 202′) che Moreo (1996, 202′ in campo anche per lui) rispettivamente con Crotone e Cosenza. Fuori dai giochi pure Mendicino (1990, 411′) e, probabilmente, anche Pecorini (1993, 449′), entrambi poco utilizzati da Scienza nella prima parte della stagione.

Paganese – probabilmente quella azzurrostellata sarà la società che si muoverà di meno sul mercato. L’organico sembra soddisfare il tecnico Erra anche se non appare da escludere qualche uscita di elementi poco utilizzati. E’ il caso di Acampora (1998, appena 8′ in tutta la stagione per il difensore) ma pure dell’attaccante Musso (1999, 284′).

Picerno – nelle prime fasi di mercato sono arrivati gli attaccanti Ripa e Cecconi, mentre è praticamente fatta per il passaggio di Bertolo (1991, 1501′ in campo) all’Avellino. A questo punto il reparto dovrebbe prevedere “qualcosa” in uscita. I “papabili”: oltre al giovane Ruggieri (1998, appena 60′ di gioco) non sarebbe da escludere anche la partenza di uno tra Calabrese (1996, 522′) e Nappello (1991, 665′). Verso il prestito anche il giovane portiere Fusco (2000) mai schierato nel corso della stagione.

Potenza – nessun movimento sia in entrata che in uscita. Questo l’obiettivo dichiarato da parte della società lucana. Eppure concreto l’interesse di qualche società di Lega Pro per Vuletich (1991, 772′ di gioco), con l’argentino che potrebbe lasciare la maglia potentina. Stesso discorso anche per Souare (1997, 321′) poco utilizzato da Raffaele nella prima parte della stagione. Richieste per il giovane portiere Breza (1998, 900′ in campo).

Reggina – tutti vorrebbero restare nella formazione che sta dominando il girone, ma nelle prossime giornate qualche elemento potrebbe anche alzare “bandiera bianca” accettando un trasferimento. E’ il caso di Salandria (1995, appena 310′) a cui la società calabrese sta cercando una sistemazione. Diverso il discorso per Doumbia (1990, 333′) che dopo l’arrivo di Sarao rischia di veder ridotto ulteriormente il suo minutaggio.

Rende – tanti i calciatori in sovrannumero nella formazione biancorossa. Probabile qualche innesto mirato a fronte di partenze di elementi che hanno dato poco nella prima parte della stagione. I nomi sono quelli di Coly (1998, 192′) e Drkusic (1999, 62′), ma pure Soomets (2000, 233′) e Traore (2000 anche lui, 116′).

Rieti – tanti cambiamenti anche in casa amaranto-celeste a cominciare dal giovane talento Marino (2001, 666′ di gioco) che pare destinato a far parte della Primavera della Lazio. In  partenza pure Zanchi (1991, 1606′) e Zampa (1992, 1204′) che sono alla ricerca di una differente sistemazione nella categoria. L’elenco potrebbe completarsi con l’attaccante Beleck (1993, 955′) per il quale non è da escludere un ritorno nei campionati turchi.

Sicula Leonzio – in partenza la coppia centrale difensiva: da un lato Petta (1992, 1699′ in campo) e dall’altro Sosa (1985, 1831′), entrambi elementi che hanno molte richieste in Lega Pro. Sempre nel reparto dovrebbe andare via pure Talarico (1997, 23′) e, più difficilmente, Sabatino (1988, 1580′ di gioco). In avanti da valutare le possibilità di permanenza di Grillo (1997, 1241′). Ma l’elenco potrebbe allungarsi sensibilmente.

Teramo – due attaccanti in uscita. Quello certo di lasciare la maglia biancorossa è Cianci (1996, 755′) che cerca maggior minutaggio in qualche altra piazza. Più incerta la posizione di Martignano (1991, 966′) che finora non ha mantenuto le attese in termini di realizzazioni. Verso il prestito in serie D il portiere Lewandoski (1996, 90′) utilizzato in una singola occasione in Coppa Italia.

Ternana – nelle ultime ore la società rossoverde ha ribadito l’intenzione di non operare alcun tipo di trasferimento nel mese di gennaio. Qualche uscita, però, appare in preventivo: tra i portieri uno tra Iannarilli (1990, 900′ stagionali), Marcone (1993, 360′) e Tozzo (1992, 900′) appare in partenza. Da sistemare i giovani attaccanti Niosi (2001, 146′) ed Onesti (2002, 62′), ma bisogna trovare squadra anche a Repossi (1996), con l’ex Catanzaro mai utilizzato nel corso di questa stagione.

Vibonese – poche e frammentarie le notizie di mercato che riguardano la società calabrese. Non è da escludere il prestito in serie D di “under” che ha fatto qualche apparizione in prima squadra. I nomi sono quelli degli attaccanti Di Santo (2001) e Raso (2000, 27′ di gioco).

Virtus Francavilla – di fatto la società biancoazzurra non prevede “uscite” in questa fase di mercato. Nella sostanza, però, da registrare l’interessamento di altre società per alcuni elementi dell’organico di Trocini a cominciare dall’argentino Vazquez (1993, 1531′) per il quale la Juve Stabia ha fatto un sondaggio. La Virtus Verona ha chiesto notizie dell’altro attaccante Puntoriere (1998, 428′), mentre secco “no” per un eventuale passaggio di Marino (1988, 966′) al Fano che pure si era fatto avanti per il difensore.

Viterbese – il nome di spicco è quello dell’attaccante esterno Pacilli (1987, 682′ stagionali), con l’ex Lecce che appare ormai ai margini del progetto tecnico di Calabro. Ma non solo: tra i partenti anche il difensore Scalera (1998, mai utilizzato) e l’attaccante Svidercoschi (1999, 319′ di gioco). Il punto interrogativo riguarda il capitano Atanasov (1991, 1665′ in campo) che è richiestissimo sul mercato.

Massimo Iannitti