Il turno nel girone C: tutto facile per la Reggina?

reggina.jpg

Nell’anticipo di sabato la capolista affronta al “Granillo” il Rende che nella scorsa stagione ha portato via quattro punti alla formazione amaranto

Questo fine settimana si ritorna in campo nel girone meridionale di Lega Pro per la disputa della sedicesima giornata di campionato. Riprende la “caccia” alla Reggina, anche se il turno appare nuovamente favorevole alla compagine di guidata in panchina da mister Toscano.

Già nella serata di sabato (ore 20,45) in programma i primi due anticipi del turno. Reggina-Rende rappresenta il classico “testa-coda” che può offrire il campionato: troppo facile, almeno sulla carta, l’impegno della capolista contro l’ultima in classifica, anche se i biancorossi nella passata stagione riuscirono a portar via agli amaranto ben quattro dei sei punti complessivamente in palio. Ed il risultato finale non dovrebbe discostarsi dalle previsioni della vigilia. Non è un vero e proprio derby ma poco ci manca la gara Ternana-Viterbese. Da un lato i rossoverdi di casa che ad inizio settimana sono stati “pungolati” dal presidente Bandecchi; dall’altro i gialloblù laziali che arrivano da una sconfitta interna che ha contrassegnato in negativo l’esordio sulla panchina di Calabro.

Gli altri incontri del turno tutti in calendario nella giornata di domenica. Si inizia con Bisceglie-Paganese (ore 15,00): in settimana i padroni di casa hanno ampiamente “pescato” sul mercato degli svincolati per mettere fine ad una serie negativa che va avanti da troppe giornate. Da valutare se gli azzurrostellati saranno… d’accordo. Stesso orario sia per Catania-Casertana che per Cavese-Monopoli. Al “Menti” di Castellammare di Stabia arriva una formazione biancoverde in salute e reduce da quattro successi consecutivi; di fronte una compagine metelliana che proverà a dare continuità alla vittoria ottenuta contro la Viterbese. Infine sempre nel primo pomeriggio di domenica anche Picerno-Sicula Leonzio e Virtus Francavilla-Potenza.

Sono tre le gare delle ore 17,30 a cominciare da Avellino-Rieti. Capuano si troverà di fronte la sua ex squadra che torna a giocare dopo lo “sciopero” della scorsa settimana, anche se il tecnico irpino giunge a questo confronto con alle spalle quattro sconfitte di fila e non sembra disposto a fare “sconti” agli amaranto-celesti. Interessante per le zone alte della classifica il match Bari-Teramo, ma pure il derby calabrese Vibonese-Catanzaro, gara che promette spettacolo considerando l’atteggiamento prettamente offensivo delle due compagini che scenderanno sul terreno di gioco del “Razza”. Questo il programma completo della giornata e le designazioni arbitrali.

AVELLINO – RIETI – Arbitro Fiero di Pistoia – ore 17,30

BARI – TERAMO – Arbitro Pashuku di Albano Laziale – ore 17,30

BISCEGLIE – PAGANESE – Arbitro Monaldi di Macerata – ore 15,00

CATANIA – CASERTANA – Arbitro Moriconi di Roma 2 – ore 15,00

CAVESE – MONOPOLI – Arbitro Feliciani di Teramo – ore 15,00

PICERNO – SICULA LEONZIO – Arbitro Repace di Perugia – ore 15,00

REGGINA – RENDE – Arbitro Cascone di Nocera Inferiore – sabato ore 20,45

TERNANA – VITERBESE – Arbitro D’Ascanio di Ancona – sabato ore 20,45

VIBONESE – CATANZARO – Arbitro Ricci di Firenze – ore 17,30

VIRTUS FRANCAVILLA – POTENZA – Arbitro Rutella di Enna – ore 15,00

Classifica: Reggina 37; Monopoli 31; Potenza, Ternana 30; Bari 29; Catanzaro 24; Teramo 22; Casertana, Viterbese 21; Catania, Vibonese 20; Virtus Francavilla 19; Cavese 17; Paganese, Picerno 16; Avellino 14; Rieti* 11; Bisceglie, Rende, Sicula Leonzio 10.

* un punto di penalizzazione

Redazione