Casertana, il trend negativo è in trasferta

ginestra.jpg
Ciro Ginestra, tecnico della Casertana (Foto Giuseppe Scialla)

La formazione rossoblù terz’ultima nella media punti ottenuti nelle gare esterne, ma è al quarto posto nella stessa classifica che riguarda le partite in casa

Otto gli incontri disputati dalla Casertana in trasferta: nel raggruppamento meridionale di Lega Pro è la squadra che ha giocato più volte lontano dal terreno di gioco amico. Appena quattro, però, i punti conquistati dalla formazione di Ginestra in 720′ di gioco con sei reti messe a segno e dodici gol subiti. Insieme a Rende, Sicula Leonzio e Vibonese non ha ancora raccolto un successo nelle gare esterne.

Nella particolare graduatoria la compagine rossoblù occupa una delle ultime piazze. Peggio, in termini numerici, hanno fatto soltanto Catania e Rende con tre punti (rispettivamente in sei e sette gare) e pure la Sicula Leonzio che ha ottenuto solo due lunghezze in sette incontri. In testa, invece, spicca la Ternana con sedici punti grazie a cinque successi, un pareggio ed una sconfitta seguita da Bari (quattordici) e dalla coppia Monopoli e Reggina (tredici). Significativa è la “media punti” rispetto alle gare giocate in trasferta.

Media punti partite in trasferta – 1. Ternana 2,28 punti a partita; 2. Bari 2,00; 3. Monopoli, Reggina 1,85; 5. Potenza 1,66; 6. Avellino 1,50; 7. Virtus Francavilla 1,28; 8. Bisceglie, Rieti 1,00; 10. Catanzaro, Picerno, Viterbese 0,71; 13. Cavese, Paganese, Teramo, Vibonese 0,57; 17. Casertana, Catania 0,50; 19. Rende 0,42; 20. Sicula Leonzio 0,28.

Differente, invece, il cammino delle gare casalinghe della Casertana con i falchetti che sono al momento quarti nella classifica delle partite interne alle spalle di Reggina (a bottino pieno), Catania e Teramo. Un motivo in più per comprendere che la permanenza in Lega Pro della formazione rossoblù si ottiene anche e soprattutto al “Pinto”. Questa la “media” rispetto agli incontri giocati in casa.

Media punti partite in casa – 1. Reggina 3,00 punti a partita; 2. Catania, Teramo 2,42; 4. Casertana 2,33; 5. Catanzaro, Vibonese, Viterbese 2,28; 8. Monopoli 2,14; 9. Paganese, Potenza 2,00; 11. Ternana 1,85; 12. Bari 1,71; 13. Picerno 1,57; 14. Cavese 1,42; 15. Virtus Francavilla 1,28; 16. Sicula Leonzio 1,00; 17. Avellino, Rieti 0,71; 19. Rende 0,57; 20. Bisceglie 0,42.

Giovanni Fiorentino