Millennials: cosa propone il raggruppamento

cavallini.jpg
Lorenzo Cavallini, attaccante classe 2000 della Casertana (Foto Giuseppe Scialla)

Sono quaranta i calciatori under 2000 che hanno già fatto il loro esordio nel girone C di Lega Pro

Chi punta apertamente sul “minutaggio giovani” (che parte per i nati dal 1998 in poi) e chi, invece, si affida agli elementi di maggiore esperienza per cercare di vincere il campionato. Tralasciando proprio i giovani classe 1998 e 1999 (ne parleremo ampiamente la prossima settimana) e focalizzando l’attenzione sui “millennials”, dopo la disputa della decima giornata sono 40 i calciatori dalla classe 2000 in poi che hanno fatto il loro esordio nel raggruppamento meridionale di Lega Pro.

Il Rende, con ben sei elementi in campo, è la squadra che ne ha utilizzati di più seguito dal Bisceglie con cinque. Quattro, invece, le società che non hanno schierato in campo nessun under 2000: si tratta di Bari, Catania, Reggina e Teramo.

Il più giovane di tutti è Claudio Ferrante, trequartista classe 2002 in forza proprio al Bisceglie: in sei occasioni è partito da titolare nella formazione nerazzurra ed ha messo insieme 391′ in campo. Quello più utilizzato, invece, è Luca Bisogno, estremo difensore classe 2000 della Cavese che finora ha all’attivo 900′ di gioco ed è stato sempre presente in campionato. Alle spalle si piazza un altro calciatore metelliano, ovvero Christian Nunziante, centrocampista pure lui del 2000 con 776′ all’attivo.

Nell’ultimo turno disputato questo fine settimana da ricordare due “millennials”. Il primo è Mattia Matese, centrocampista classe 2001 alla prima da titolare con la maglia della Casertana; il secondo è Marco Simonelli, attaccante del 2000 della Viterbese a segno nella sfida disputata al “Rocchi” contro il Rende. La prima realizzazione “millennials” della stagione appartiene, però, all’avellinese Fabiano Parisi, difensore classe 2000 a segno nella trasferta del “Viviani” contro il Picerno. Questa, infine, la classifica dei “millennials” in ordine di minutaggio.

1. Bisogno (Cavese, 2000) 900′; 2. Nunziante (Cavese, 2000) 776′; 3. Parisi (Avellino, 2000) 704′; 4. Mastrippolito (Bisceglie, 2000) 586′; 5. Longo (Bisceglie, 2000) 485′; 6. Ampollini (Rende, 2000) 450′; 7. Marino (Rieti, 2001) 400′; 8. Ferrante (Bisceglie, 2002) 391′; 9. Murati (Rende, 2000) 279′; 10. Tchetchoua (Virtus Francavilla, 2000) 264′; 11. Soomets (Rende, 2000) e Spaltro (Cavese, 2000) 233′; 13. Calcagno (Virtus Francavilla, 2000) 182′; 14. Bonavolontà (Paganese, 2000) 173′; 15. Antonacci (Monopoli, 2001) 157′; 16. Nanni (Monopoli, 2000) 130′; 17. Cavallini (Casertana, 2000) 125′; 18. Traore (Rende, 2000) 116′; 19. Matese (Casertana, 2001) 94′; 20. Ricci (Viterbese, 2001) 90′; 21. Vitale (Sicula Leonzio, 2000) 85′; 22. Camporeale (Bisceglie, 2000) 80′; 23. Simonelli (Viterbese, 2000) 71′; 24. Carbonelli (Avellino, 2000) 66′; 25. Nesta (Ternana, 2000) 61′; 26. Zanoli (Viterbese, 2000) 47′; 27. Elizalde (Catanzaro, 2000) 37′; 28. Dellino (Bisceglie, 2000) 36′; 29. Raso (Vibonese, 2000) 27′; 30. Sambou (Picerno, 2000) 25′; 31. Niosi (Ternana, 2001) 24′; 32. Guadagni (Paganese, 2001) 20′; 33. Guadagno (Cavese, 2000) 19′; 34. Soldati (Picerno, 2000) 14′; 35. Yacine Nembot (Potenza, 2000) 9′; 36. Bartolotta (Rieti, 2000) 8′; 37. Vigolo (Rende, 2000) 6′; 38. Petrucci (Avellino, 2000) 5′; 39. Achik (Rende, 2000) e Del Regno (Rieti, 2001) 1′.

Redazione