Sicula Leonzio, scatta il silenzio-stampa

nordi.jpg
Nordi, estremo difensore della Sicula Leonzio. Per lui 14 reti incassate in otto incontri (Foto Giuseppe Scialla)

Il presidente bianconero Leonardi commenta: “chiedo scusa ai nostri tifosi”. Domenica prossima l’incontro con la Casertana. Il tecnico Grieco rischia?

Disputato nel pomeriggio di oggi il recupero Teramo-Sicula Leonzio, valido per la seconda giornata di campionato nel girone meridionale di Lega Pro. Dopo quattro giornate di astinenza ritorno al successo per la compagine abruzzese che ha avuto la meglio col risultato di 2-0 grazie alle realizzazioni di Bombagi e Magnaghi.

Momento negativo, invece, per la Sicula Leonzio, avversaria della Casertana nel pomeriggio di domenica al “Pinto”. Secondo stop di fila dopo quello rimediato nell’ultimo turno sul terreno di gioco amico col Monopoli, ma, soprattutto, quinta sconfitta in otto incontri disputati. Serie nera che ha relegato la compagine siciliana al terz’ultimo posto della graduatoria davanti soltanto a Rende e Rieti

Laconico il commento del presidente Giuseppe Leonardi: “chiedo scusa ai nostri tifosi. Sono molto amareggiato e deluso per il momento che stiamo attraversando. Non c’è nulla da dire in questo momento, bisogna solo concentrarsi sul campo e lavorare“. Contestualmente il massimo dirigente bianconero ha indetto il silenzio-stampa.

Sulla “graticola” il tecnico Vito Grieco che la scorsa estate si è legato alla Sicula Leonzio da un contratto biennale. Per l’allenatore di origini pugliesi, lo scorso anno alla guida della Pro Vercelli, quella in programma domenica prossima al “Pinto” sembra già essere l’ultima chiamata.

Redazione