Giudice sportivo: sanzioni verso quattro società

galasso bis.jpg
Il momento dell’espulsione di Galasso, team-manager della Casertana, nel corso della gara col Catanzaro (Foto Giuseppe Scialla)

Anche il Catanzaro multato a causa del comportamento dei suoi sostenitori al “Pinto”

Pubblicato nella giornata di oggi il comunicato del Giudice sportivo relativo alle gare di domenica scorsa valide per il settimo turno nel girone meridionale di Lega Pro.

Relativamente alle società sanzione di euro 1.500,00 alla Reggina (“perché numerosi sostenitori intonavano cori aventi contenuto di discriminazione territoriale nei confronti della squadra ospite al suo ingresso sul terreno di gioco (sanzione attenuata per la fattiva collaborazione dei dirigenti che provvedevano a diffondere appositi annunci anti violenza“), ma provvedimenti economici di euro 500,00 anche verso Catanzaro (“perché propri sostenitori, in campo avverso, arrecavano danni ai servizi igienici loro riservati“), Potenza (“perché i propri tesserati alla fine della gara danneggiavano il pannello superiore di una porta dello spogliatoio loro riservato“) e Teramo (“perché propri sostenitori, in campo avverso, lanciavano sul terreno di gioco una bottiglietta di plastica semipiena, senza conseguenze”).

Inibizione fino all’8 ottobre 2019 nei confronti di Eugenio Galasso, team-manager della Casertana “per aver spintonato un tesserato della squadra avversaria“, mentre squalifica per una gara nei confronti dell’allenatore Salvatore Campilongo (Cavese).

Per quanto riguarda i calciatori squalificato per due giornate Illanes Minucci (Avellino), espulso nel corso dell’incontro con la Cavese.

Redazione