Partenza-sprint al “Pinto”: in C non accadeva dal 1971

avellino 1971
10 ottobre 1971: al “Pinto” si affrontano Casertana ed Avellino nella gara valida per la quinta giornata del campionato di serie C. Vittoria della formazione rossoblù guidata in panchina da Rambone grazie ad una rete di Gatti all’89’. Nella foto un attacco della Casertana con Ulivieri e Migliorati impegni nell’area di rigore irpina

Nel campionato di Terza serie il primato assoluto della formazione rossoblù risale alla stagione 1968-1969 con sette vittorie di fila nei primi impegni al “Comunale” di viale Medaglie d’Oro

Tre successi su tre nelle prime gare di campionato al “Pinto”. Bottino pieno sul manto erboso dell’impianto di viale Medaglie d’Oro in questo inizio di stagione per la Casertana che ha regolato prima Rende (2-0) poi Rieti (6-1) ed infine Catanzaro (2-1). Per ritrovare una partenza simile in serie C sul terreno di gioco amico bisogna tornare indietro addirittura alla stagione calcistica 1971-1972. In quel campionato la formazione guidata in panchina da Gennaro Rambone superò nell’ordine nei primi tre impegni al “Pinto” Martinafranca (1-0), Frosinone (1-0) ed Avellino (1-0).

Nella terza serie calcistica il primato assoluto della Casertana risale, invece, al campionato 1968-1969. In quella stagione le vittorie consecutive al “Comunale” di viale Medaglie d’Oro nelle prime gare del campionato furono ben sette contro Chieti (2-0), Avellino (2-0), Massiminiana (3-1), Salernitana (2-0), Cosenza (1-0), Crotone (3-0) e L’Aquila (2-1). 

In C2, invece, il record di successi consecutivi appartiene al campionato 1980-1981: ben sei vittorie contro Casalotti (2-0), Latina (3-1), Siena (1-0), Grosseto (1-0), Cerretese (1-0) e Montecatini (2-1).

Sette vittorie consecutive nelle prime gare stagionali al “Pinto” in serie D in due stagioni: la prima volta nel 1956-1957 con i successi contro Crotone (5-2), Caltagirone (1-0), Pomigliano (6-0), Vigor Nicastro (4-2), Avellino (1-0), Benevento (2-0) e Cirio Barra (2-0). La seconda nel 1960-1961 grazie alle vittorie contro Campobasso (4-1), Caltagirone (3-0), Scafatese (1-0), Mazara (3-2), Ischia Bagnolese (4-0), Gladiator (6-1) ed Enna (3-0).

Decisamente più recenti i sette successi di fila nel campionato di Eccellenza nella stagione 2008-2009 contro Virtus Volla (2-0), Monte di Procida (4-0), San Giorgio (3-1), Gladiator (2-0), Real Ortese (4-0), Casapesenna (4-1) ed Atletico Nola (2-1).

I primati assoluti in ogni categoria appartengono, invece, a due stagioni. Dieci vittorie in altrettante gare interne nel campionato di Prima divisione campano 1940-1941. Successi contro Scafatese (2-0), Avellino (4-0), Napoli C (8-0), Ilva Bagnolese B (5-1), Gladiator (2-0), Maddaloni (2-0), Cavese B (8-0), Sorrento (4-0), Salernitana B (1-0) e Battipaglia B (3-0). “Filotto” di vittorie interne pure nel campionato di Promozione regionale 1949-1950. In quella stagione la Casertana conquistò ben quattordici successi consecutivi contro Paganese (3-1), Acerrana (3-1), Frattese (6-0), Bagnolese (6-1), Turris (2-0), Gladiator (3-1), Puteolana (5-0), Sorrento (5-0), Avellino (3-0), Portici (5-0), Maddalonese (1-0), Angri (9-0), Set Napoli (3-1) ed Ercolanese (4-1). Entrambe le stagioni si conclusero con la promozione della Casertana in serie C.

Massimo Iannitti