Girone C: i “rumors” del raggruppamento

sandomenico.jpg
Sandomenico torna nel girone C: dopo la Reggina si è accasato alla Cavese (Foto Giuseppe Scialla)

Reggina unica squadra ancora imbattuta nel girone; Potenza miglior difesa. E per il tecnico Mariani il suo Rieti è… indifendibile

Settimo turno alle spalle e Ternana nuovamente capolista solitaria nel raggruppamento meridionale di Lega Pro. La formazione rossoverde del tecnico Gallo conquista sul terreno di gioco di Francavilla Fontana la quinta vittoria stagionale e stacca le altre compagini in lotta per il vertice della graduatoria. Per la Virtus nuovo stop dopo due successi di fila.

L’unica squadra ancora imbattuta nel girone resta la Reggina (quattro successi e tre pareggi finora) che regola col minimo scarto il Catania alla sua terza sconfitta consecutiva lontano dal “Massimino”.

La seconda “serie utile” migliore diventa quella della Casertana al sesto risultato utile consecutivo. Pure per il Catanzaro sembra profilarsi un “mal di trasferta”: dopo il “ko” di Viterbo ecco quello di Caserta.

La vittoria contro il Rende siglata dall’ex Viteritti consente al Potenza di installarsi al terzo posto della graduatoria. Compagine quella di Raffaele che, al momento, vanta la miglior difesa del girone (appena due le reti incassate in sette incontri disputati). Sesta sconfitta, invece, per i biancorossi a cui non è servito neanche l’esonero di Andreoli per tornare a conquistare punti. Sulla panchina ieri, in attesa del nuovo allenatore, si è accomodato il “secondo” Tricarico.

In “caduta libera” l’Avellino alla sua terza sconfitta consecutiva sul terreno di gioco della Cavese. La compagine di Campilongo, dopo il successo interno contro la Paganese, conquista altri tre punti sfruttando il fattore-campo: tra i “blu-foncè” esordio sin dal primo minuto dell’ultimo arrivato Bulevardi, e dalla prossima settimana si potrà contare anche sull’ex Reggina Sandomenico, contrattualizzato nella giornata di oggi.

Prima vittoria in campionato, poi, per la Sicula Leonzio che ha la meglio sul Bisceglie, mentre continua la stagione “a singhiozzo” del Teramo sconfitto da un Monopoli in grande forma che nelle ultime quattro giornate ha conquistato ben dieci punti.

Segnali di risveglio per il Bari che nell’anticipo di sabato è passato al “Viviani” di Potenza sul Picerno (terza sconfitta negli ultimi quattro incontri) grazie alla realizzazione di Simeri, uno dei pochi “superstiti” della passata stagione in serie D.

Pari e patta tra Viterbese e Vibonese, ed alla fine è un punto che può andare bene ad entrambe le squadre. Un pizzico di rammarico in più per i calabresi che a due minuti dallo scadere erano ancora in vantaggio prima dell’aggancio da parte dei laziali.

Considerato il successo della Paganese chiusura che non può che essere dedicata al Rieti in fondo alla graduatoria alla pari col Rende. Il tecnico Mariani a fine gara non si è tirato indietro nelle critiche ai suoi uomini: “il Rieti è indifendibile, i ragazzi non sono difendibili. Solo gli ultimi dieci minuti abbiamo dato sensazione di reazione. Qualcosa dobbiamo fare“.

Oreste Cresci