Casertana: un punto in più nel confronto con la scorsa stagione

starita bis.jpg
Starita mette a segno la seconda rete della Casertana nell’incontro col Catanzaro disputato ieri al “Pinto” (Foto Giuseppe Scialla)

In quattro anni della presidenza D’Agostino questo è il miglior inizio di campionato nella sua gestione

Dodici punti ottenuti nelle prime sette uscite in campionato. Sesto posto in classifica per la Casertana (al pari del Catania) grazie ai successi contro Rende, Rieti e Catanzaro ed ai tre pareggi collezionati in trasferta sui campi di Virtus Francavilla, Picerno e Bisceglie. Un solo stop, all’esordio, al “Viviani” contro il Potenza.

La Casertana di Ciro Ginestra ha già un cammino migliore rispetto a quella di Fontana allo stesso punto della passata stagione 2018-2019. Lo scorso anno dopo sette gare di campionato la formazione rossoblù aveva una lunghezza in meno in classifica (11 punti): vittorie contro Cavese, Catanzaro e Virtus Francavilla. Un pari interno col Catania ed uno in trasferta a Matera a cui aggiungere le sconfitte di Rieti e Bisceglie.

Quello ottenuto con Ginestra finora è il miglior inizio di stagione nella “gestione D’Agostino”. Nel 2017-2018, infatti, il “bottino” rimediato nelle prime sette uscite stagionali era stato di appena sette punti: successi con Catania e Cosenza e pareggio esterno sul terreno di gioco dell’Andria. Ma pure quattro sconfitte con Catanzaro, Akragas, Trapani e Virtus Francavilla.

Undici, invece, i punti raccolti nel 2016-2017. Il campionato comincia con due sconfitte di fila contro Melfi e Monopoli a cui seguono i successi con Paganese, Taranto e Vibonese ed i pareggi con Lecce ed Andria.

Dal ritorno della Casertana in Lega Pro il miglior inizio di stagione si è registrato nel 2014-2015 e nel 2015-2016. Nella prima stagione 14 punti con quattro vittorie contro Paganese, Cosenza, Messina e Matera a cui aggiungere i pareggi con Reggina ed Aversa. Una sola sconfitta rimediata al “Pinto” con la Juve Stabia. Ma 14 punti pure nella seconda stagione con i successi contro Catanzaro, Melfi, Juve Stabia e Catania ed i pareggi contro Lecce e Matera. L’unica sconfitta contro il Cosenza.

Redazione