Auteri a Caserta: si allunga la serie negativa

L’allenatore di Floridia non raccoglie punti al “Pinto” dalla stagione 2007-2008

Che tra la tifoseria casertana ed il tecnico Gaetano Auteri non… corra buon sangue è fatto risaputo. Da quella frase “la Casertana mi è antipatica” rilasciata alla vigilia di un nefasto Benevento-Casertana del marzo 2016 la scarsa “sopportazione” reciproca è aumentata ancora di più.

Fatto sta che dalla stagione 2014-2015 l’allenatore di Floridia ogni volta che “passa” per l’impianto di viale Medaglie d’Oro torna a casa a mani vuote. In tutto sono sei gli stop consecutivi per il tecnico siciliano. La prima col Matera (1-0, rete di Cissè) a cui sono seguite le sconfitte sulla panchina del Benevento (2015-2016, 2-1 il risultato finale), ancora del Matera (2016-2017, 3-1, e 2017-2018, 3-0) ed infine del Catanzaro (doppio 2-1 nel 2018-2019 e nel pomeriggio di ieri).

Per trovare un Auteri vittorioso come allenatore al “Pinto” bisogna tornare indietro alla stagione di serie D 2007-2008 ed esattamente al 28 ottobre 2007 in occasione di Casertana-Siracusa. In quella circostanza la compagine aretusea ebbe la meglio su quella rossoblù (in panchina Francesco Farina) col risultato di 3-0. Negli altri due precedenti, infine, altrettanti pareggi. Il primo nella stagione di serie D 1998-1999 in occasione di Casertana-Igea Virtus (0-0 il finale); il secondo sul “neutro” di Tivoli dove si disputò sempre nella serie D 2004-2005 Casertana-Siracusa (1-1).

Non fortunata l’esperienza al “Pinto” di Auteri neanche come calciatore. Vittoria della Casertana sul Palermo nella stagione calcistica 1988-1989: 1-0 finale grazie alla rete di Petriello contro una formazione rosanero che aveva come coppia d’attacco il duo Nuccio-Auteri. Neanche positiva l’esperienza sempre in serie C 1990-1991: 3-0 della Casertana sul Licata (realizzazioni di Monaco, Campilongo ed Esposito) con Auteri che in quella occasione rimase in panchina senza essere utilizzato dal tecnico siciliano Silipo.

Redazione