A Bisceglie un punto e tante recriminazioni

starita ter.jpg
La rete annullata a Starita nel corso del primo tempo di Bisceglie-Casertana (Foto Emmanuele Mastrodonato)

Due reti annullate alla Casertana ed un legno per parte. Ma Crispino all’89’ salva la formazione di Ginestra

BISCEGLIE-CASERTANA 0-0

Bisceglie: Casadei; Zigrossi, Piccinni, Hristov; Turi (Mastrippolito 71′), Abonckelet, Zibert, Rafetraniaina, Tarantino (Cardamone 23′); Gatto, Longo (Manicone 71′). A disp. Borghetto, Diallo, Wilmots, Montero, Camporeale, Carrera, Spedaliere, Ferrante, Estol. All. Vanoli

Casertana: Crispino; Rainone, Silva, Caldore; Adamo (Longo 46′), D’Angelo, Santoro, Laaribi (Zivkov 52′), Zito; Starita (Cavallini 77′), Castaldo. A disp. Zivkovic, Galluzzo, Gonzalez, Zivkov, Ciriello, Matese, Clemente, Lezzi, Varesanovic, Paparusso. All. Ginestra

Arbitro: Luciani di Roma 1

Ammoniti: Hristov (B) 18′ per gioco falloso, Starita (C) 33′ per condotta antisportiva, Zibert (B) 60′ per gioco falloso, Caldore (C) 65′ per proteste, Piccinni (B) 72′ per gioco falloso, Silva (C) 84′ per gioco falloso

 

BISCEGLIE – Il “Ventura” continua ad essere tabù per la Casertana. Dopo due sconfitte nelle ultime stagioni la formazione rossoblù comunque riesce quantomeno a conquistare un punto sul terreno di gioco pugliese. Ma a fine partita non mancano le recriminazioni per un paio di reti annullate (una per tempo a Starita e Longo) che avrebbero modificato il verso dell’incontro in favore della squadra di Ginestra. Alla Casertana, però, può anche andare bene così considerando il “miracolo” di Crispino proprio all’89’ quando ha negato al Bisceglie la rete della vittoria.

Pochissime variazioni negli schieramenti di partenza rispetto alle gare dell’ultimo turno. Nel Bisceglie dentro Tarantino e Turi al posto di Mastrippolito e Cardamone. Per quanto riguarda i falchetti, invece, dopo tre turni di assenza si rivede Rainone che prende il posto di Longo. 

Primo tempo – Primo quarto d’ora che passa senza grosse emozioni da una parte e dell’altra tranne un retropassaggio verso Casadei al 3′ sul quale per poco non si avventa Castaldo. Poi al 17′, su punizione scodellata in area da Laaribi, ci prova Castaldo appostato sul secondo palo, ma la sua conclusione termina sull’esterno della rete. Qualche minuto dopo (23′) prima sostituzione forzata per il Bisceglie con Cardamone che prende il posto dell’infortunato Tarantino. La partita si accede poco dopo la mezz’ora, ed al 33′ c’è pure una rete annullata alla Casertana. Ripartenza di Adamo sulla fascia destra e traversone in mezzo per Starita che, dopo un difficile controllo, deposita in rete anticipando Casadei. Esultanza “strozzata” dal direttore di gara che vede un tocco di mano dell’attaccante casertano e non convalida la realizzazione. Proteste vane e “giallo” pure per Starita. Il Bisceglie sembra scuotersi ed al 35′ Abonckelet di testa manda di poco a lato su punizione di Gatto. Due “fiammate” che, però, non modificano il risultato di partenza. Dopo due minuti di recupero le squadre vanno negli spogliatoi.

Secondo tempo – Ad inizio ripresa subito una sostituzione nelle fila della Casertana: dentro Longo (altro ex dell’incontro) per Adamo. Al 51′ grossa opportunità per il Bisceglie: Gatto prova la conclusione a giro poco dentro l’area di rigore, ma il pallone si perde di pochissimo sul fondo. Poi altro cambio per la Casertana con l’esordio stagionale di Zivkov che prende il posto di Laaribi. Il Bisceglie insiste ed al 54′ coglie una traversa con Zigrossi la cui conclusione dalla distanza viene “sporcata” da un difensore casertano. Sul “tap-in” di Gatto grande intervento di Crispino, ma l’azione a questo punto è ferma per posizione di fuorigioco dell’attaccante nerazzurro. Ma al 63′ la Casertana “pareggia” il conto dei montanti: su angolo di Zivkov c’è il pregevole colpo di tacco di Silva che si stampa sul palo. Poi la difesa pugliese riesce ad allontanare. A distanza di due minuti altra rete annullata alla Casertana (65′): punizione di Zito in mezzo all’area e tocco di Longo che termina in fondo al sacco. Prodezza dell’ex che viene vanificata dalla segnalazione dell’assistente-due che vede una posizione di fuorigioco dell’esterno casertano. Quando manca meno di un quarto d’ora (77′) al termine dell’incontro opportunità anche per Cavallini che sostituisce Starita. A due minuti (88′) dalla fine grossa occasione per il Bisceglie con un colpo di testa da distanza ravvicinata di Mastrippolito, ma Crispino è attento. Un minuto dopo (89′) il Bisceglie potrebbe fare il “colpaccio”, e ci vuole il miglior Crispino per salvare la porta della Casertana dalla conclusione di Gatto. Dopo quattro minuti di recupero finisce 0-0.

Redazione