Picerno: tre ex ed un falchetto mancato

esposito giusta.jpg
Emmanuele Esposito con la maglia dei falchetti in Noto-Casertana della stagione di serie D 2010-2011 (Foto Giuseppe Scialla)

Tanti volti conosciuti nella “matricola” lucana prossima avversaria della Casertana

Prosegue l’avvicinamento all’incontro Picerno-Casertana in programma domenica prossima al “Viviani” di Potenza. Ancora in essere la ristrutturazione del “Curcio” di Picerno che ha chiesto ospitalità ai “cugini” del capoluogo: oltre alla sostituzione del manto erboso, prevista pure la sistemazione del settore ospiti e l’adeguamento dell’impianto di illuminazione.

Sfida inedita per quanto riguarda il campionato quella tra le due formazioni. Il Picerno, società fondata nel 1973, è alla sua prima esperienza tra i professionisti dopo la promozione dalla serie D giunta lo scorso anno al termine di quattro stagioni in Interregionale. L’unico precedente risale alla Tim Cup 2018-2019 quando il 28 luglio 2018 nel primo turno eliminatorio la Casertana si impose al “Pinto” sui lucani col risultato di 2-0 grazie alla doppietta di Alfageme.

Ma quella con i lucani sarà pure un confronto che vedrà sul terreno di gioco ben tre ex falchetti. Prima di tutto il tecnico Domenico Giacomarro, con la maglia della Casertana nella stagione 1990-1991: sia pure col ruolo di “comprimario” (diciannove presenze tra campionato e Coppa) il centrocampista marsalese classe 1963 fu tra i protagonisti del secondo storico passaggio dei falchetti nella categoria cadetta per poi passare nell’estate 1991 all’Alessandria. Oltre che nella scorsa stagione in Tim Cup le strade di Giacomarro e della Casertana si sono incrociate nella stagione di serie D 2003-2004 quando il tecnico siciliano era alla guida del Potenza Asc. In entrambe le occasioni ad avere la meglio furono proprio i rossoblù lucani capaci di espugnare il “Pinto” (2-4 il risultato finale) e bissare il successo al “Viviani” (3-1). Al termine di quel campionato il Potenza Asc ottenne il passaggio tra i professionisti attraverso i “play-off”.

Altro ex di giornata l’attaccante Emmanuele Esposito, con la Casertana dal 2010-2011 alla prima parte della stagione 2012-2013. Il suo esordio con la maglia dei falchetti il 10 ottobre 2010 in Casertana-Real Nocera (3-0): in tutto per la punta classe 1991 ben cinquanta presenze condite da sei realizzazioni. Veste la casacca del Picerno da ben sei campionati ed è stato uno dei prim’attori nella cavalcata dei lucani dall’Eccellenza alla Lega Pro.

Infine Filippo Lorenzini: il difensore toscano classe 1995 nelle ultime tre stagioni ha indossato la maglia della Casertana scendendo in campo in ben ottantotto occasioni e realizzando pure due reti. Questa estate, dopo la scadenza del contratto che lo legava alla società di corso Trieste, ha accettato la proposta della “matricola” lucana ed anche lui domenica vestirà i panni dell’ex.

Ma nell’organico del Picerno c’è pure un calciatore per il quale nel corso del mercato estivo si era prospettato un serio interessamento da parte della Casertana. E’ l’attaccante napoletano classe 1990 Emanuele Santaniello, due stagioni fa in forza all’Altamura guidato dal tecnico casertano Ginestra. Per lui fino a questo momento due reti in campionato: la prima nella vittoriosa trasferta dei lucani a Viterbo, la seconda domenica scorsa contro l’Avellino.

Redazione