Casertana, basta un tempo per schiantare il Rieti

Pratica archiviata nella prima frazione di gioco: tripletta di Castaldo e primi goal stagionali in maglia rossoblù per Starita

CASERTANA – RIETI 6-1

Casertana (3-5-2): Crispino; Longo (dal 49′ Ciriello), Silva, Caldore; Zito (dall’81’ Paparusso), Laaribi (dal 72′ Matese), Santoro, D’Angelo, Adamo (dall’81’ Lezzi); Starita (dal 49′ Cavallini), Castaldo. A disposizione: Zivkovic, Galluzzo, Gonzalez, Varesanovic, Gambimo, Longobardo. All. Ginestra

Rieti (3-5-2): Pegorin; Marino (dal 58′ Tiraferri), Aquilanti, Gigli; Esposito (dall’89’ Del Regno), Palma (dall’81’ Arcaleni), Zampa, Zanchi, Guiebre; Marchegiani (dall’89’ De Sarlo), Beleck (dall’81’ Bartolotta). A disposizione: Addario, De Paoli, Granata, Sette, Bellopede. All. Mariani

Arbitro: Collu di Cagliari

Reti: Castaldo (C) 5′, 23′, 39′; Starita (C) 11′, 29′; Marcheggiani (R) 33′; D’Angelo (C) 36′

Ammonito: Bartolotta (R)

Note: 1877, abbonati inclusi

CASERTA – Una Casertana, sontuosa, chiude la pratica Rieti già nella prima frazione di gioco e centra la seconda vittoria, stagionale, consecutiva al Pinto. Troppo poca cosa si è rivelato il Rieti, caduto sotto i colpi di Castaldo, tripletta per lui, e Starita, doppietta per l’ex Bisceglie, e D’Angelo che hanno consentito a mister Ginestra di far mettere minuti nelle gambe ai giovani Ciriello, Cavallini e Matese. Troppo bella la Casertana del primo tempo, brava a spingere subito sull’acceleratore, che può guardare con ottimismo alla doppia trasferta di Picerno e Bisceglie.Casertana alla ricerca del terzo risultato utile consecutivo, Rieti invece dei primi punti stagionali, nonostante le ultime gare abbiano messo in mostra una squadra viva capace di far soffrire Ternana e Bari.

Per la cronaca Casertana alla ricerca del terzo risultato utile consecutivo, Rieti invece dei primi punti stagionali, nonostante le ultime gare abbiano messo in mostra una squadra viva capace di far soffrire Ternana e Bari. Problemi di formazione per mister Ginestra costretto a rinunciare a Rainone e Floro Flores infortunati e Clemente appiedato per un turno dal Giudice sportivo. Tocca dunque a Longo scalare nella posizione di esterno nel trio difensivo completato da Silva e Caldore, con conseguente inserimento di Adamo sulla linea dei centrocampisti. In casa Rieti il tecnico Mariani già costretto a rinunciare a Marchi, infortunato, e Tirelli squalificato, rinuncia a Tiraferri, inserendo al suo posto Marini nel terzetto difensivo.

Primo tempoal primo vero affondo la Casertana trova la rete del vantaggio: 5′ punizione dai venti metri dalla sinistra battuta da Zito, spiovente in area su cui si avventa Castaldo che, approfittando dell’indecisione di Pegorin, con una conclusione volante mette la sfera alle spalle del portiere ospite. Laziali che provano a reagire subito e al 7′ si affacciano per ben due volte in modo pericoloso dalle parti di Crispino, con Zito che, sul traversone di Marino, rischia il rigore per un fallo dubbio ai danni di Palma. Casertana brava però a capitalizzare al meglio il momento di sbandamento della formazione laziale: 11′ cross dalla sinistra di Zito, spizzicata di Castaldo per l’inserimento di Starita che dopo aver controllato la sfera in girata batte l’immobile Pegorin. Strada che diventa completamente in discesa al 22′: assist di Castaldo per l’inserimento di Zito che tocca la sfera quel poco da indurre Pegorin al tocco sul calciatore ex Salernitana con il direttore di gara che senza indugi indica il dischetto del rigore. Alla battuta si presenta Castaldo che batte Pegorin e realizza la sua personale doppietta. Rieti ormai allo sbando e al 29′ Starita intercetta, a limite dell’area, un errato rinvio di Aquilanti e con una conclusione di destro batte Pegorin. Doppietta anche per l’ex Bisceglie, ai primi gol stagionali in maglia rossoblu. Al 33′ il Rieti ha un sussulto d’orgoglio: errore di Caldore e Marcheggiani è il più lesto ad approfittarne e con un tiro preciso batte Crispino. Al 34′ ancora Rieti pericoloso: progressione palla al piede di Guiebre che parte dalla sua metà campo e serve Beleck il cui tiro viene deviato in angolo. Scampato il pericolo, la Casertana trova anche la quinta marcatura al 36′ grazie a D’Angelo che raccoglie l’assist di Starita e con un diagonale batte Pegorin. Al 39′ erroraccio dell’estremo difensore amaranto-celeste, che si fa rubare palla da Castaldo, che non ha difficoltà a depositare la sfera in rete. Casertana che va a riposo con un risultato tennistico che, aiutato da un Rieti che è apparso veramente poca cosa.

Secondo tempoIl risultato, largo, maturato nella prima frazione di gioco, consente a mister Ginestra di dare spazio nella ripresa a Cavallini, esordio stagionale in campionato per lui, che rileva Starita e Longo, sostituito dal giovanissimo Ciriello. Partita che ormai conta davvero a poco, con il Rieti che prova a dimezzare lo svantaggio e Casertana invece che prova ad agire di rimessa. Al 65′ è Zito in azione di contropiede a provare la conclusione a rete, ma il suo tiro termina la corsa sul palo alla destra di Pegorin. Al 70′ è Guiebre a provare il guizzo personale ma sua conclusione di sinistro, è bloccata a terra da Crispino. Sono gli ultimi sussulti di un match che scorre senza grosse emozioni. Al termine dei due minuti di recupero il direttore di gara manda le due squadre negli spogliatoi: festeggia la Casertana, lascia il campo mestamente a capo chino il Rieti ancora a zero in classifica, non prima di un confronto con i propri tifosi giunti dalla cittadina laziale.

Giovanni Fiorentino