50 anni dalla “Rivolta del Pallone”

davanti alla reggia 1
I manifestanti nei campetti antistanti la Reggia di Caserta

L’8 settembre 1969, a seguito del caso Selmo-De Togni, la revoca alla Casertana della serie B conquistata sul campo. Una intera città messa a soqquadro. Gli appelli, gli arresti e le condanne. Nella serata di domani a LunedìLive un ampio servizio ed un video sui fatti dell’epoca

Ricorre oggi il cinquantenario di quella che fu ribattezzata come la Rivolta del Pallone, iniziata la mattina del giorno 8 settembre e protrattasi fino al 10. Tre giorni che videro la Caserta sportiva e non, scendere in piazza per rivendicare il diritto a partecipare ad un campionato di serie B, vinto sul campo, e che invece la giustizia sportiva, decise che quel diritto la Casertana e la Caserta sportiva non l’avesse più.

Un presunto tentativo di illecito, perpetrato nella gara che vide i falchetti impegnati in quel di Trapani, e conclusasi con la vittoria della Casertana per 1-0 che gli consentì di portare a casa una vittoria che sarebbe risultata, importante, ma non determinante ai fini della vittoria del campionato.

Il caso Selmo-De Togni, veronesi entrambi e amici, uno schierato in campo con la maglia della Casertana e l’altro con quella del Trapani, il rimbalzarsi delle accuse, l’incapacità dello stesso De Togni di dimostrare mai, anche al punto di ritrattare la prima deposizione, l’accusa mossa nei confronti della Casertana. A nulla valse tutto questo, il processo sportivo decretò la penalizzazione della Casertana e la conseguente promozione di quel Taranto, che anche in futuro avrebbe incrociato i destini dei falchetti. La rivolta, la città messa a soqquadro, gli appelli, gli arresti, le condanne: non mancò davvero nulla. Ecco perché la controversa vicenda, che pare costruita ad arte per premiare la formazione pugliese, è argomento che ancora oggi viene ricordato e discusso in città.

Un argomento che sicuramente va ricordato e non certamente celebrato, cosa che stasera faremo nel corso della consueta puntata di LunedìLive in onda lunedì sera a partire dalle ore 19,30. Un’ampia parte della trasmissione sarà dedicata proprio alla Rivolta del Pallone con la messa in onda di una video dell’epoca nonché di un importante documento che dimostra come si accese l’eco mediatico sulla vicenda.

Redazione