Coppa Disciplina: Casertana ultima per i calciatori

discplina.jpg
Rapporto conflittuale con i direttori di gara per i calciatori della Casertana: aspetto su cui si dovrà lavorare la prossima stagione

Graduatorie 2018-2019. Nel complesso il club più virtuoso è l’Imolese; Sambenedettese penalizzata per la tifoseria

Pubblicata nel pomeriggio di ieri la graduatoria relativa alla Coppa Disciplina di Lega Pro: classifica che tiene conto di quattro fattori, ovvero del comportamento avuto da società (intesa come tifoseria), dirigenti, tecnici e calciatori.

Nella classifica complessiva al primo posto chiude l’Imolese con un quoziente complessivo di appena 13,20 integralmente attribuibile ai calciatori. E’ quindi il romagnolo il club più virtuoso dal punto di vista disciplinare della stagione 2018-2019 e finisce sul gradino più alto del podio davanti a Sudtirol e Juventus U23.

Ultima piazza della classifica, invece, per la Sambenedettese che ha terminato con un quoziente di 135,30: a penalizzare la società marchigiana soprattutto le squalifiche rimediate direttamente dal club. Al penultimo posto, invece, la neopromossa Juve Stabia, particolarmente sanzionata dal Giudice sportivo proprio per quanto riguarda le intemperanze dei tifosi.

La Casertana, invece, chiude al sest’ultimo posto della graduatoria con un punteggio complessivo di 80,40: di questo appena 28 attribuibile alla società, 25 alle squalifiche rimediate dai dirigenti ed 1,30 per quanto riguarda i tecnici. Con 26,10 punti riservati ai calciatori la società rossoblù termina all’ultimo posto relativamente a questo fattore: è stata la squadra più “cattiva” dell’intera Lega Pro sopravanzando Novara (25,50) ed Albissola (24,45).

Redazione