Casertana, è finito lo sperpetuo…

partipilo bis.jpg
Partipilo supera Rainone e sigla la rete della vittoria per la Virtus Francavilla (Foto Giuseppe Scialla)

Al “Fanuzzi” di Brindisi ancora una sconfitta, senza alcuna recriminazione per i falchetti , che fotografa in pieno il cammino della squadra in questo campionato

VIRTUS FRANCAVILLA – CASERTANA: 1-0

Virtus Francavilla: Nordi; Sirri, Tiritiello, Caporale; Albertini (43’st Pino), Zenuni, Mastropietro 24’st Tchetchoua), Folorunsho,  Nunzella; Partipilo (43’st Puntoriere), Sarao (45’st Corado). A. disp. Saloni, De Luca, Monaco, Cavaliere,   Pastore, Marino,  Vrdoljak. All. Trocini

Casertana: Adamonis; Rainone, Pascali (12’st Cigliano), Lorenzini; Meola (28’st Blondett), D’Angelo, Vacca (32’pt Matese), De Marco (28’st Santoro), Pinna; Padovan, Castaldo. A disp. Zivkovic, Floro Flores,  Gonzales, Genovese, Moccia. All. Pochesci

Arbitro: Mario Vigile di Cosenza

Assistenti: Gaetano Massara di Reggio Calabria e Antonio Severino di Campobasso. Quarto ufficiale: Federico Longo di Paola

Reti: 18’pt Partipilo (F)

Ammoniti: Padovan (C), Tchetchoua (F), Castaldo (C).

Espulsi: 32’st Pinna per gioco violento su un avversario

Angoli: 2-6 per la Casertana

Recupero: primo tempo 2′; secondo tempo 5′

Spettatori: 1096 paganti (174 provenienti da Caserta) per un incasso di € 9174.

BRINDISI – Allo stadio “Fanuzzi” di Brindisi si affrontano Virtus Francavilla e Casertana per la prima gara play off, partita senza appelli con i falchetti che devono assolutamente vincere per passare il turno mentre per i pugliesi basta anche solo un pareggio. Terreno di gioco alquanto pesante per la pioggia abbondante caduta prima dell’inizio della gara, fattore che sicuramente favorisce i padroni di casa che devono controllare la partita, cosa che riesce bene alla squadra di mister Trocini che trova il gol al 18′ del primo tempo con Partipilo, il migliore dei suoi, non concedendo quasi mai nulla agli ospiti. Passaggio, quindi, meritato al secondo turno dei play off dove mercoledì incontrerà il Potenza che ha pareggiato al “Viviani” (0-0) con il Rende. 

Primo tempo – Dopo una fase di studio al 18′ la Virtus Francavilla passa in vantaggio con Partipilo che, servito in maniera impeccabile da Tiritiello, si invola in area di rigore tallonato da Rainone ma con un tocco preciso supera Adamonis in disperata uscita.  Al 25′ ancora Partipilo sugli scudi, assist di Nunziella, gran tiro dell’attaccante pugliese e ottima la risposta di Adamonis in tuffo. sulla ribattuta allontana la difesa della Casertana. Partipilo si erege a protagonista e così al 30′ cerca l’angolo lontano della porta difesa da Adamonis con un preciso colpo di testa che il portiere rossoblù riesce a toccare e respingere in angolo. Piove sul bagnato, è proprio il caso di dirlo, e così al 32′ si infortuna Vacca costretto a lasciare il terreno di gioco, al suo posto il giovane Matese, uno dei protagonisti della vittoria di Lentini contro il Sicula Leonzio. Solo al 41′ la Casertana si fa vedere dalle parti di Nordi, calcio d’angolo battuto da Pinna, batti e ribatti il pallone finisce al limite dell’area di rigore sui piedi di Lorenzini che conclude da…difensore, tiro sbilenco oltre la traversa. Nei minuti di recupero ci prova Padovan, servito da De Marco, conclude però di poco a lato. Con questa azione si chiude la prima frazione di gioco con mister Pocheschi che ha  qualcosa da dire al direttore di gara.

Secondo tempo – Gli uomini di Pochesci nella ripresa entrano in campo con un piglio diverso ma la foga di recuperare il risultato non permette ai falchetti di essere alquanto lucidi. Al 13′ cross del neo entrato Cigliano per la testa di Rainone, il capitano però colpisce male e il pallone finisce oltre la traversa. Cinque minuti più tardi ci prova Pinna su calcio di punizione, ma il tiro è centrale e Nordi respinge con i pugni. Al 32′ grande ingenuità di Pinna che cadendo si siede sulla schiena di Partipilo che è a terra e prima di rialzarsi colpisce con i tacchetti, volontariamente, la testa dell’avversario. Il direttore di gara vede tutto e mostra il cartellino rosso a Pinna che lascia i suoi in 10 in un momento clou della partita. Dopo cinque minuti di recupero finisce, anche quest’anno, il cammino nei play off della Casertana.

Pasquino Corbelli