Play-off: domenica il primo turno

esultanza fanuzzi.jpg
L’esultanza della squadra rossoblù dopo la rete di Padovan realizzata al “Fanuzzi” di Brindisi in Virtus Francavilla-Casertana (Foto Giuseppe Scialla)

Precedenti in campionato favorevoli per Casertana e Monopoli

Prenderanno il via domenica prossima 12 maggio i “play-off” di Lega Pro. Nel raggruppamento meridionale di Lega Pro in calendario gli incontri del primo turno: il Potenza, quinto classificato, si troverà di fronte il Rende, con i calabresi che hanno scavalcato in graduatoria la Cavese grazie ad una migliore differenza-reti. Le altre due gare sono quelle tra Virtus Francavilla e Casertana (sesta e nona classificata) e tra Reggina e Monopoli (che hanno chiuso al settimo ed ottavo posto).

Il Catania, che ha terminato la “regular-season” alla quarta piazza della classifica, entrerà in lizza mercoledì 15 maggio in occasione del secondo turno dei “play-off” del raggruppamento. Per quanto riguarda, invece, il Catanzaro, ammissione diretta al primo turno della fase nazionale: le date delle partite di andata e ritorno sono quelle del 19 e 22 maggio. Infine il Trapani, secondo classificato, passa direttamente al secondo turno (una vera e propria semifinale) che si giocherà il 29 maggio e 2 giugno.

Da ricordare il regolamento del primo turno. In caso di parità al 90′ passerà direttamente alla fase successiva la squadra meglio classificata al termine della stagione regolare. Niente supplementari, quindi.

Relativamente a Potenza-Rende i precedenti in campionato premiano la formazione lucana: pareggio (0-0) al “Viviani” mentre successo dei rossoblù (2-0) sul terreno di gioco calabrese.

Doppia vittoria rossoblù in Virtus Francavilla-Casertana: all’andata terminò col risultato di 2-1 in favore della squadra all’epoca guidata in panchina da Fontana. Successo anche nel ritorno disputato al “Pinto” (1-0).

Precedenti favorevoli ai pugliesi, infine, in Reggina-Monopoli: al “Granillo” vittoria biancoverde (3-1), mentre pareggio nel “retour-match” disputato al “Veneziani” (1-1).

Redazione