Casertana, al “Granillo” condannati da un figlio d’arte

kirwn
Il gol di Kirwan che ha deciso l’incontro (foto Giuseppe Scialla)

Nico Kirwan, al prima marcatura stagionale, è il figlio di John, campione del mondo con gli All Blacks nel 1987 ed ex tecnico della nazionale italiana di rugby dal 2003 al 2011

Porta la firma di un figlio d’arte il gol che ha deciso Reggina – Casertana, disputata in un “Granillo” che ha offerto un colpo d’occhio davvero importante per la categoria. La firma è quella di Nico Kirwan, centrocampista della formazione amaranto, alla prima rete stagionale, neozelandese di nascita ma di cittadinanza italiana, grazie alle origini della madre, bravo a ribadire in rete una corta respinta di Adamonis al 76’. Il calciatore amaranto infatti è figlio di John Kirwan, famoso giocatore di rugby Campione del Mondo con gli All Blacks nel 1987 e successivamente allenatore della nazionale italiana dal 2003 al 2011. Insomma, un gol pesante per lui, che da un lato condanna i falchetti a dover soffrire ancora per agguantare un posto nei playoff, dall’altra invece rilancia proprio gli amaranto in chiave post season. Che fosse l’ultima spiaggia, per rientrare in corsa, per la formazione di mister Cevoli, ex allenatore in seconda del Vicenza sotto la guida prima di Camolese e poi di Angelo Gregucci ex Casertana. Spinta dai 10391 spettatori presenti (fonte Reggina calcio) la formazione amaranto ha dimostrato che vuole provare a dire la sua fino in fondo, soprattutto considerando che nell’ultima giornata di campionato si vedranno assegnati a tavolino i tre punti causa gara contro il Matera. Insomma, tra i play off, obiettivo ritornato in auge dopo essersi visti restituire quattro punti dalla Giustizia Sportiva, e la Reggina, c’è solo il derby contro la Vibonese, in trasferta di domenica prossima. Per la Casertana invece un passo indietro sia nel gioco e sia nell’atteggiamento. Le preoccupazioni di Pochesci si sono rivelate fondate, un po’ meno le aspettative del tecnico laziale sulla prestazione dei falchetti.

Giovanni Fiorentino