Recupero: anche la Cavese per i “play-off”

favasuli
Favasuli, capitano della Cavese, in gol contro la Viterbese (Foto Giuseppe Scialla)

Successo metelliano al “Rocchi” di Viterbo: i blu-foncè agguantano la Reggina in graduatoria e tornano a sperare in un piazzamento utile per la qualificazione all’extra-season

Si è disputato nel pomeriggio di oggi l’incontro Viterbese-Cavese, recupero dell’ottava giornata di campionato non disputata lo scorso 20 ottobre. Successo della compagine metelliana corsara al “Rocchi” di Viterbo contro una formazione gialloblù probabilmente già con la testa alla doppia finale di Coppa Italia col Monza. Per la Cavese ritorno alla vittoria dopo quattro giornate e, soprattutto, tre punti in più in graduatoria che consentono alla squadra di Modica di agganciare l’undicesimo posto della classifica (ora è in “condominio” con la Reggina) e sperare in un piazzamento “play-off” (nelle ultime tre giornate la Cavese affronterà nell’ordine Monopoli, Catania e Bisceglie).

Gara che si sblocca dopo 20′ grazie alla concessione di un rigore a favore della compagine ospite. Dal dischetto degli undici metri va a segno Favasuli. Ma bastano quattro minuti per ristabilire il risultato di parità ancora grazie ad una massima punizione realizzata da Pacilli. Nella ripresa una serie di cambi in rapida successione operati da Calabro provano a rendere maggiormente offensiva la Viterbese, ma dopo un quarto d’ora c’è il nuovo vantaggio metelliano con Rosafio che sfrutta una azione personale in velocità. A questo punto anche Modica prova a cambiare qualche uomo nel suo schieramento: tra gli altri si rivede in campo dopo oltre un mese Migliorini che prende il posto di Castagna. Quando i padroni di casa provano a dare il tutto per tutto per agguantare almeno il pari giunge, invece, la terza rete della Cavese con Fella con un preciso diagonale. Per il trequartista blu-foncè è la decima realizzazione in campionato.

VITERBESE – CAVESE 1-3

Viterbese: Valentini; Sparandeo (Luppi 52′), Coda, Atanasov; De Giorgi, Damiani (Polidori 64′), Palermo, Mignanelli; Pacilli (Zerbin 64′); Bismark (Molinaro 46′), Vandeputte (Tsonev 46′). A disp. Thiam, Bertollini, Cenciarelli, Milillo, Coppola, Sini, Artioli. All. Calabro

Cavese: De Brasi; Bruno (Silvestri 76′), Manetta, Bacchetti, Filippini; Castagna (Migliorini 61′), Favasuli, Tumbarello; Rosafio (Magrassi 61′, De Rosa 85′), Sainz-Maza (Lia 76′), Fella. A disp. Bisogno, Palomeque, Silvestri, Ferrara, Buda, Agate, Heatley, Dibari. All. Modica

Arbitro: Maggio di Lodi

Reti: Favasuli (C) 20′ su rigore, Pacilli (V) 24′ su rigore, Rosafio (C) 59′, Fella (C) 71′

Ammoniti: Tsonev, Palermo (V); Bacchetti, Bruno (C)

 

Classifica: Juve Stabia 71; Trapani 67; Catania 60; Catanzaro 58; Potenza 50; Virtus Francavilla 49; Casertana, Monopoli 47; Viterbese 45; Rende 44; Cavese, Reggina 43; Sicula Leonzio, Vibonese 42; Siracusa 36; Rieti 34; Bisceglie 26; Paganese 17; Matera -18.

  • un punto di penalizzazione per Juve Stabia, Rende, Trapani; 
  • due punti di penalizzazione per Monopoli;
  • tre punti di penalizzazione per Bisceglie, Siracusa;
  • quattro punti di penalizzazione per Reggina, Rieti;
  • trentaquattro punti di penalizzazione per Matera

Prossimo turno (20.04.2019) – Bisceglie-Rieti; Catania-Sicula Leonzio; Catanzaro-Matera 3-0 a tavolino; Juve Stabia-Vibonese; Monopoli-Cavese; Paganese-Virtus Francavilla; Potenza-Viterbese; Reggina-Casertana; Rende-Trapani; riposa Siracusa

Redazione