Storia & Storie: Casertana-Siracusa

galli siracusa.jpg
Stagione di serie C 1959-1960: Casertana-Siracusa 2-0. Nella foto la prima rete messa a segno da Galli direttamente su calcio di rigore

Ventuno confronti interni e ben quindici successi dei falchetti

Quello in programma domenica prossima al “Pinto” tra Casertana e Siracusa sarà il quarantacinquesimo confronto ufficiale nella storia delle due formazioni. Ventitrè le gare disputate in terra siciliana a cui aggiungere altri venti incontri giocati al “Pinto” ed uno sul neutro del “Galli” di Tivoli. Il bilancio interno è nettamente favorevole alla Casertana: sono quindici le vittorie rossoblù al “Comunale” di viale Medaglie d’Oro, appena due i pareggi e quattro i successi della compagine aretusea.

La prima volta in cui le due squadre si sono trovate di fronte è stata in occasione dell’undicesima giornata di campionato della stagione 1958-1959 di serie C. Vittoria di misura del Siracusa guidato in panchina da Perazzoli (0-1 il finale) con una realizzazione di Pulvirenti all’86’. “Tirò Franzò e respinse alla bell’è meglio Termentini. Riprese Pulvirenti e inutilmente Bigazzi tentò di barare ai danni dei siciliani. Il pallone aveva varcata la linea di mezzo metro almeno“.

Dopo quello stop per la Casertana nelle successive tre occasioni arrivano altrettanti successi. Nel 1959-1960 termina 2-0: “siamo al 20′. Cacciavillani, con una improvvisa serpentina, si libera dei suoi angeli custodi e si lancia palla al piede verso la rete. Robbiani lo rincorre e con uno sgambetto plateale lo scaraventa a terra. L’arbitro esita un istante, ma il segnalinee Mazza indica il fallo evidente. Rigore. Tira Galli, rete“. Nella ripresa al 60′ doppia espulsione con Cacciavillani ed il portiere siracusano Ravera che vengono alle mani e prendono anticipatamente la strada degli spogliatoi. Non essendo previste sostituzioni tra i pali finisce il difensore Gigante che all’82’ subisce il raddoppio. “Riti allunga a Rigolassi, Gigante esce dai pali e l’ala sinistra lo sorprende con un pallonetto“.

Casertana e Siracusa tornano ad affrontarsi nel campionato di serie C 1963-1964 ed il combattuto incontro finisce 3-2 per i falchetti. Sulla panchina della formazione rossoblù fa il suo esordio il tecnico Olivieri che ha preso il posto di Vergazzola: il nuovo allenatore, però, non è ancora un tesserato della società del presidente Moccia. Ad inizio ripresa il direttore di gara, su suggerimento del tecnico aretuseo Costagliola, lo fa allontanare. Nella prima frazione di gioco la doppietta di Teneggi (11′-35′) a cui replica l’ex Cacciavillani nel secondo tempo (58′-68′). A sette minuti dallo scadere Fusato sigla la rete del successo casertano. “Sarà ancora una volta l’impagabile Rigolassi a servire Fusato che elude Bendin con classica finta e adagia in rete il pallone della vittoria nella quale più nessuno sperava“.

Nel 1964-1965 finisce 1-0 per la Casertana con una rete di Pologna grazie ad un “tiro che sorprende il pur bravo Ratto“, mentre nel successivo campionato di serie C 1965-1966 c’è il primo pareggio al “Pinto” tra le due squadre: l’incontro termina col risultato di 0-0. Altro successo rossoblù nel 1966-1967 (1-0, rete di Dal Monte al 16′): è il 14 maggio 1967 e quella col Siracusa è l’ultima partita interna del campionato. “In una giornata come quella odierna molto più adatta agli svaghi balneari che non alla permanenza sulle scalee toccata da un sole decisamente estivo, la Casertana ha disputato la partita di addio al suo pubblico al cospetto di alcune centinaia di persone. Erano i fedelissimi che hanno voluto bere sino in fondo il calice, non proprio amaro, ma nemmeno dolce di questo campionato indubbiamente avaro di soddisfazioni“.

Succede tutto nel finale nel campionato 1967-1968: la Casertana passa per 2-0 sul Siracusa, ma ci vogliono 80′ per piegare la resistenza di Ducati e compagni. Splendida la prima rete di De Luca: “avanza e calcia da venticinque metri in diagonale con tutta la rabbia che ha in corpo. Il pallone batte sotto la traversa e finisce dentro“. A due minuti dallo scadere il raddoppio di Cavazzoni che “depone in rete di testa un traversone millimetrico di Agnoletto“.

Casertana e Siracusa tornano ad affrontarsi in serie C nella stagione 1971-1972 (3-1 per i falchetti, ne parliamo nell’articolo dedicato) e pure nel 1972-1973 (2-1): sblocca il risultato al 60′ Fazzi con “Bellisari che crossa al centro quasi dalla linea di fondo dove Fazzi aggancia al volo e saetta verso la porta sicula. Bissoli, tocca la palla, ma non può impedire che la stessa lo scavalchi terminando la sua corsa in rete“. Ancora Bellisari protagonista nel raddoppio: suo il traversone “sul quale Bissoli cerca di intervenire senza riuscirvi. Graziani raccoglie al volo ed infila la rete sguarnita con un preciso tiro a mezza altezza“. Prima della conclusione Canetti accorcia le distanze.

grop.jpg
Stagione 1973-1974: Casertana-Siracusa 2-0. Il raddoppio di Grop

La serie positiva della formazione rossoblù continua nel 1973-1974 (2-0). Sblocca il risultato Martina al 58′ su “azione di calcio d’angolo e scambio con Ranieri. Dall’altezza della bandierina fuga in diagonale, due avversari dribblati in velocità e tiro sotto la traversa di Bissoli“. Il raddoppio ad opera di Grop all’87’ dopo uno scambio con Pianca e Pupo. Nel 1974-1975 la gara è decisa in favore della Casertana (1-0) da una rete di Righetti al 20′ con “il pubblico casertano che, per la maggior parte, ha disertato il campo. Presenti, a voler essere benevoli, non oltre millecinquecento persone“. Nel 1975-1976 secondo successo del Siracusa al “Pinto” (0-1) grazie ad una rete di Bozzi al 22′. Partita che all’85’ subisce una sospensione di qualche minuto: “il guardalinee Pirolo, dalla parte della curva, è stato colpito da un sasso riportando escoriazione alla regione parietale destra. Il gioco è ripreso con lo scambio dei guardalinee“.

I confronti riprendono in C2 nella stagione 1978-1979, campionato che si concluderà con la promozione del Siracusa. All’ultima giornata del girone di andata “Pinto” termina 2-1 per la Casertana con i falchetti che ribaltano con Moccia (65′) e Magnani (87′) l’iniziale vantaggio siciliano ad opera di Crippa (40′).

rovani.jpg
Stagione 1990-1991: Casertana-Siracusa 1-0. Rovani di testa infila la porta dell’estremo difensore siciliano Zuccher siglando la rete della vittoria rossoblù

Un balzo in avanti negli anni e si arriva al campionato di C1 1989-1990: 2-0 alla decima giornata per la Casertana con le reti della coppia Campilongo (55′)-Ravanelli (71′ su rigore), mentre nella successiva stagione 1990-1991 finisce 1-0 per i falchetti con rete di testa ad opera di Rovani (53′). Dopo la parentesi in serie B della Casertana, la squadra rossoblù si trova nuovamente di fronte al “Pinto” il Siracusa nel 1992-1993 e l’incontro finisce col risultato di 2-0. Sblocca il risultato Di Baia nel recupero del primo tempo su assistenza di Cerbone. Lo stesso Cerbone al 76′ raddoppia sfruttando una iniziativa del giovane Arno sulla fascia destra.

pastore.jpg
Stagione 1998-1999: Casertana-Siracusa 4-2. Il titolo de Il Mattino dedicato ai falchetti in edicola il 30 novembre 1998

I successivi tre confronti riguardano tutti il campionato di serie D. Nel 1998-1999 finisce 4-2 per la Casertana grazie alla tripletta di Pastore ed alla rete di un giovanissimo Vittorio Gargiulo. Di Regina su rigore e Scilipoti le realizzazioni della compagine aretusea. Secondo pareggio (1-1 il risultato) nel 2004-2005. La partita è valida per la terza giornata di campionato e si gioca sul “neutro” di Tivoli a causa della squalifica del “Pinto” successiva ai “play-off” col Savoia della precedente stagione. Pisano sblocca il risultato ad un quarto d’ora dallo scadere, ma il Siracusa resta in dieci all’89’ per l’espulsione del portiere Niccoli per proteste. Esaurite le sostituzioni tra i pali finisce l’attaccante Nunzio Majella che al 94′ non riesce ad evitare la rete del pareggio ad opera di Di Maio.

2007.jpg
Stagione 2007-2008: Casertana-Siracusa 0-3. Una fase di gioco dell’incontro disputato sul terreno di gioco del “Pinto” il 28 ottobre 2017

Nel 2007-2008 terza sconfitta interna della Casertana guidata in panchina da Francesco Farina chiamato a sostituire in corsa Sorianiello: il Siracusa passa agevolmente col risultato di 3-0. Nel primo tempo sblocca il risultato Strigari (31′) e nella ripresa si registra la doppietta di Panatteri (58′-81′).

sottolacurva.jpg
Stagione 2017-2018: Casertana-Siracusa 0-1. A fine gara confronto sotto i Distinti tra la squadra rossoblù ed il tifo organizzato

Storia recente gli ultimi due confronti al “Pinto”. Nel 2016-2017 la formazione rossoblù del tecnico Tedesco si impone col risultato di 2-0 su quella di Sottil. Al 45′ la prima rete siglata da Rajcic, mentre il raddoppio ad inizio ripresa da parte di Corado (50′). Nella scorsa stagione 2017-2018 il successo del Siracusa grazie ad una marcatura di Scardina al 71′ che “vince un contrasto in area di rigore con Polak e con un potente destro sotto la traversa trafigge Cardelli“.

Massimo Iannitti