Casertana: l’ultimo stop al “Veneziani” nel 1991

jefferson.jpg
Stagione 2015-2016: Jefferson accompagna in rete l’assistenza di Alfageme (Foto Giuseppe Scialla)

Dopo quella sconfitta iniziò la rimonta verso la serie B della formazione di Lombardi

Sono dieci le volte in cui Monopoli e Casertana già si sono trovate di fronte al “Veneziani”. Il bilancio vede in vantaggio i padroni di casa con cinque successi rispetto ai tre dei falchetti. Due, quindi, i pareggi.

La prima occasione in cui le due squadre si sono affrontate risale alla stagione di C1 1984-1985: il match termina con la vittoria di misura del Monopoli per 1-0 grazie ad una rete della mezzala Volarig al 75′. La cronaca dell’epoca parla di una “azione sulla destra e solito cross questa volta ad opera di Orsi. Colpo di testa smarcante di Silva per Volarig e tiro in diagonale. Renzi è superato, Bruno ci mette un piede d’istinto ma non impedisce che la palla finisca ugualmente in rete“.

Sempre in C1 nella successiva stagione 1985-1986 non cambia il risultato: altro 1-0 per i biancoverdi nella giornata d’esordio in campionato. L’incontro viene deciso da una autorete al 68′. “Cerri raccoglie una respinta della difesa e scarica un gran destro dal limite. La palla sfiorata da Morganti assume una strana traiettoria cogliendo di sorpresa Pacchiarotti. Goffo il tentativo di respingere da parte del portiere, ma la palla lo beffa“.

La tradizione negativa della Casertana continua anche nel 1986-1987. La gara si sblocca al 56′. “Su corner di Di Julio si ostacolano Morganti e Feola. La palla spiove sul destro del liberissimo Bettinelli che tira forte e preciso a mezza altezza alla sinistra di Battara“. All’83’ la rete del definitivo 2-0. “Sugli sviluppi di un calcio di punizione Lanci e Mazzaferro si ritrovano oltre la linea difensiva rossoblù ferma ad invocare un probabile fuorigioco. Il guardalinee dice, invece, che è tutto regolare e per i due biancoverdi è un gioco da ragazzi scambiarsi il pallone sull’uscita di Battara con Mazzaferro che mette al sicuro il risultato“.

Altra sconfitta, poi, pure nel 1987-1988. Stop col minimo scarto (ancora per 1-0) alla seconda giornata di campionato che costerà la panchina da Franco Liguori. Il tiro vincente è di “List, lasciato libero di scaricare il destro su corner corto di Rizzo con una leggera deviazione che mette fuori causa Battara. Tocco di Pancheri, come dice l’interessato, o di Rebesco, come ribatte il pugliese. Il Monopoli, comunque, non può essere accusato di furto, la vittoria se l’è ampiamente meritata“.

Il lungo “digiuno” della Casertana termina nel 1988-1989: 2-1 per i falchetti con vantaggio siglato da Petriello (51′) e raddoppio di Troise su calcio di rigore (73′) dopo il momentaneo pareggio di Cerri (70′). Nelle battute conclusive Battara respinge un’altra massima punizione che nega a Cerri il gol del definitivo pareggio.

La prima volta a reti bianche, invece, in occasione della seconda giornata di campionato della stagione 1989-1990: 0-0, quindi, tra le formazioni guidate in panchina da Chiricallo e Caramanno dove non basta la supremazia territoriale dei biancoverdi di casa.

La Casertana torna a mani vuote dalla trasferta del “Veneziani” nel 1990-1991: 1-0 con la rete di Passiatore a dieci minuti dallo scadere. “Il ragazzo saltava di testa su una palla calciata dalla bandierina e sfiorata, sempre di testa, da Ghezzi, infilando l’incolpevole Bucci“. Sconfitta che segnerà uno “sparti-acque” nella stagione della Casertana. Dopo quel “ko” inizierà la rimonta della Casertana di Lombardi alle prime piazze della graduatoria culminata con la promozione nella categoria cadetta.

Storia recente, o quasi, gli ultimi tre precedenti e tutti favorevoli per la Casertana: nel primo della stagione 2015-2016 col risultato di 2-1. Mancosu fallisce calciando sul palo un calcio di rigore dopo appena 4′ di gioco, ma prima dell’intervallo (41′) De Angelis porta in vantaggio la Casertana. Per il raddoppio bisogna attendere l’85’ quando Jefferson appoggia in rete dopo un’azione personale di Alfageme. Tre minuti dopo Croce, dal dischetto degli undici metri, sigla la rete della bandiera per il Monopoli.

La Casertana concede il “bis” nella successiva stagione 2016-2017 vincendo ancora al “Veneziani”. La partita si sblocca al 14′ quando Carlini lancia in profondità Giannone che si accentra ed a tu per tu col portiere “fulmina” Mirarco. Poco prima del riposo (42′) Pinto pareggia direttamente su calcio di punizione. Per i “fuori d’artificio” bisogna attendere le battute conclusive dell’incontro. All’86’ Ramos manda in rete direttamente dalla bandierina complice una deviazione di Balestriero. In pieno recupero prima Corado (92′) e poi Mavretic (95′) fissano il risultato sul definitivo 3-2.

Infine nella scorsa stagione 2017-2018 l’incontro Monopoli-Casertana terminò col risultato di 1-1 con vantaggio biancoverde per opera di Ferrara (14′) e rete rossoblù siglata da Turchetta al 73′ direttamente su calcio di rigore.

Massimo Iannitti