A Trapani con gli uomini contati

trapani.jpg
Una immagine della gara di andata disputata al “Pinto” tra Casertana e Trapani (Foto Giuseppe Scialla)

Nelle ultime ore si sono aggiunti altri due elementi all’elenco degli indisponibili

Jella, sfortuna e malocchio. La Casertana continua pure a Trapani la sua stagione all’insegna della… malasorte. Non bastavano i “lungodegenti” Pasqualoni e Russo; non bastava il ginocchio di Pinna; non bastava l’ennesimo pesante carico disciplinare con le squalifiche di D’Angelo, Rainone e Zito.

L’ultima settimana di preparazione ha portato ad altre due indisponibilità in vista della gara in programma domani pomeriggio al “Provinciale”. “Out” Mancino: per il trequartista rossoblù colpo (sfuggito ai più) rimediato nel corso della partita con la Juve Stabia. Frattura della costola e quindici giorni di stop assoluto, poi se ne riparlerà. E non è finita. Mancherà pure Floro Flores, aggregato alla squadra ma, di fatto, indisponibile nonostante la probabile presenza in panchina. Nelle ultime ore si è riacutizzato il problema al polpaccio che già lo ha condizionato per gran parte della stagione.

A questo punto è… facile ipotizzare la squadra che scenderà in campo contro il Trapani. Il “3-5-2” appare, qualora ce ne fosse bisogno, una scelta obbligata tenendo conto del materiale umano a disposizione dello staff tecnico. Il trio Blondett, Lorenzini, Pascali sarà schierato a protezione di Adamonis. A centrocampo il rientrante Vacca guiderà i suoi, affiancato da Romano e Santoro; le corsie esterne saranno invece occupare da De Marco e Meola, rispettivamente sulla fascia destra e sinistra del terreno di gioco. In attacco toccherà al tandem Castaldo-Padovan il difficile compito di mettere in apprensione la retroguardia siciliana.

Di contro il Trapani di mister Italiano, reduce dal turno di riposo forzato dovuto dal “caos Matera”, è stato oggetto questa settimana di una situazione piuttosto insolita dovuta ad un comunicato della lega nel merito del passaggio delle quote societarie alla nuova proprietà. Se fuori dal campo c’è dunque la necessità di chiarire alcune situazioni, in campo dubbi non ce ne sono: i granata sono oramai l’unico ostacolo tra la B e la Juve Stabia. Per quanto riguarda la formazione anti-Casertana, i padroni di casa non dovrebbero presentare grosse novità rispetto alle ultime uscite. Nel suo “4-3-3” mister Italiano schiererà Dini tra i pali, alle spalle di Costa Ferreira, Pagliarulo, Scognamillo e Franco. A centrocampo Taugordeau in posizione centrale, sarà affiancato da Aloi e Corapi. In attacco, invece, non ci sarà Tulli che non figura nell’elenco dei convocati. Il tridente potrebbe essere quindi composto da Ferretti, Nzola e Fedato, con Evacuo e Dambros pronti comunque a subentrare a gara in corso.

La gara in programma al “Provinciale” è stata affidata alla giacchetta nera Andrea Zingarelli della sezione Aia di Siena che sarà affiancato da Alessandro Rotondale de L’Aquila e Michele Pizzi di Termoli.

TRAPANI – CASERTANA

Trapani: Dini; Costa Ferreira, Pagliarulo, Scognamillo, Franco; Aloi, Taugordeau, Corapi; Ferretti, Nzola, Fedato. All. Italiano

Casertana: Adamonis; Blondett, Lorenzini, Pascali; De Marco, Santoro, Vacca, Romano, Meola; Castaldo, Padovan. All. Esposito

Oreste Cresci